Aversa

L’associazione Aeronautica conclude le iniziative dedicate alla scuola

 AVERSA. Con la prima giornata sportiva azzurra, svoltasi domenica 30 maggio, la sezione aversana dell’Associazione Arma Aeronautica ha concluso le attività socio-culturali-ludiche programmate per l’anno in corso a favore delle scuole di ogni ordine e grado della città di Aversa.

Presso la Palestra della Scuola Media Statale “A. De Curtis” di Aversa si è tenuta la premiazione del 3° Concorso di disegno “Sulle ali della fantasia” indetto dall’Associazione Arma Aeronautica – Sezione di Aversa, intitolata al Capitano Pilota” Nicola Spatarella.

Alla cerimonia sono intervenuti il sindaco di Aversa, dottor Domenico Ciaramella, i consiglieri comunali Stefano Di Grazia, e Michele Galluccio, i Dirigenti delle Scuole partecipanti al Concorso, rappresentanti della famiglia Spatarella, numerosi alunni delle Scuole elementari e Medie della città di Aversa accompagnati dai docenti e dai genitori. Presenti il tenente colonnello Francesco Schiavone, i marescialli Enzo Sglavo, Mario Maiorca, Raffaele Schiavone, Onesto Iommelli, Francesco Sontino,Nicola Virgilio, Giosuè Lettieri, Giuseppe Bottone, Gennaro Pezone e Emilio Stella, soci in servizio ed in congedo dell’Associazione.

Ha aperto la cerimonia il dirigente scolastico della scuola ospitante, professoressa Olga Iorio, che dopo aver salutato i convenuti ha presentato una esecuzione di musica etnica con percussioni eseguita da un gruppo di studenti diretti dal professor Comparone. Successivamente la professoressa Iorio ha ceduto la parola al presidente dell’Associazione Arma Aeronautica –Sezione di Aversa, Generale Francesco De Felice. Il Generale De Felice nel ringraziare dell’ospitalità la preside della scuola De Curtis ha chiarito che il concorso, giunto alla sua terza edizione, rivolto agli alunni delle elementari e delle medie di primo grado, per i migliori disegni sul tema del volo, rappresenta, per l’Associazione Arma Aeronautica, un importante appuntamento con il mondo della Scuola. Esso trova la sua collocazione nella tradizione della Forza Armata – l’Aeronautica Militare – che da sempre è impegnata nel campo dell’istruzione e più in generale ad avvicinare i giovani ed i giovanissimi al mondo aeronautico, onde valorizzarne le potenzialità educative e sociali.

Sono stati 1587 i ragazzi che con i loro disegni si sono cimentati a raccontare la loro fantasia, il doppio della passata edizione. Ragioni di ordine di tempo e organizzative non hanno permesso la loro esposizione. Gli elaborati prodotti sono stati tutti molto belli, espressivi, creativi e hanno dimostrato una vivacità e una freschezza propositiva che sprona gli adulti ad intensificare sempre di più il dialogo con i giovani, a saperli ascoltare, saper cogliere i messaggi che anche con questi piccoli capolavori ci mandano. I loro colori solari, i loro racconti, le loro immagini, le loro forme sono capaci di offrire una raffigurazione pulsante di vita, di interessi, di potenzialità, di fiduciose attese.

La commissione giudicatrice ha avuto un gran da fare per individuare i vincitori. La difficoltà di scegliere, è stata superata introducendo in un caso un premio ex equo. I lavori premiati hanno costituiscono un riconoscimento al particolare impegno profuso sia dagli studenti che dai loro docenti. I premi sono stati assegnati alla De Curtis, per il numero maggiore di disegni prodotti (350) e agli alunni Giuliana Augusto di Pascale, Ilaria Schiavone, Claudio De Michele (scuola media Pascoli), Benedetta Tagliaferro (scuola media De Curtis), Martina Letizio (Terzo Circolo), Luigi Sbaraglia (Quarto Circolo), Sara Sabatino (Quinto Circolo) e alla 5^ G dell’Istituto comprensivo Cimarosa per il lavoro di classe.

Dopo la premiazione la famiglia Spatarella, di cui la sezione aversana del sodalizio azzurro porta il nome di un loro congiunto, ha voluto riservare, come per la passata edizione, un premio fuori concorso di 200 euro da assegnare all’alunno/alunna più meritevole e bisognoso delle Scuole partecipanti al Concorso di disegno. Tra tutte le segnalazioni pervenute, il Consiglio direttivo dell’Associazione ha individuato l’alunna Tebebe Maramauit della 1^ E della De Curtis meritevole del premio con la seguente motivazione: “Alunna attenta e responsabile. Nonostante le difficoltà personali e familiari tende a non trascurare gli altri, mostrandosi sensibile alle loro problematiche. Dal punto di vista scolastico ha mostrato e mostra un impegno proficuo verso tutte le attività didattiche”.

Il successivo 29 maggio, presso la Sala Consiliare del Comune di Aversa si è tenuta la cerimonia di premiazione del Primo Concorso Letterario Azzurro, patrocinato dal Comune di Aversa, rivolto agli alunnidelle scuole medie superiori di Aversa, i quali sono stati chiamati a realizzare un tema su: Aversa: la storia, la cultura, l’arte, i costumi di una millenaria città. Presenti alla sobria Cerimonia il presidente della sezione dell’associazione – Brigadier Generale Francesco De Felice, il consigliere comunale Michele Galluccio, i vicepresidenti del sodalizio maresciallo Lettieri e maresciallo Pignetti, numerosi soci, le alunne e gli alunni partecipanti, i loro genitori, una rappresentanza degli insegnanti e degli alunni delle scuole partecipanti. Hanno partecipato al concorso 15 studenti di quattro Istituti della città e, precisamente: Pierluigi Guarino e Raffaele Terracciano del Liceo Artistico “Giordano”; Bianca Fabozzi, Rossella Pirolli, Sonia Iavarone e Pasquale Pellegrino del Liceo Scientifico “Fermi; Luciano Di Caprio, Pina De Cristoforo, Girolamo Mercede, Luisa Cavaliere, Silvio Bruno, Alessio Fedele Liotto e Rita Santoro dell’Itc “Andreozzi”; Immacolata Roberta Bocchino e Roberta Barone dell’Itis “Volta”.

Nel breve discorso tenuto per l’occasione, il generale De Felice ha precisato che sono stati invitati tutti i 19 Istituti Superiori di Aversa (Statali e Parificati), ma che solo quattro hanno risposto all’invito. Grande assente al concorso il Liceo Classico “Cirillo”. Gli elaborati prodotti che, costituiscono tutti approfondimenti, riflessioni critiche e riscontri storici sul tema, finalizzati a mostrare la capacità degli studenti di articolare un ragionamento compiuto intorno ad un problema, sono stati giudicati da una Commissione, costituita da docenti nominati dai dirigenti degli Istituti partecipanti, che ha operato con dedizione e professionalità. I lavori, anonimi, sono stati valutati su quattro principali parametri: pertinenza, organicità, correttezza e originalità. Il giudizio complessivo, giustificato da un commento, ne ha rappresentato la motivazione.

I premi sono stati così assegnati: primo premio consistente in 250 euro all’alunno Alessio Fedele Liotto della 2^ “Fr” dell’Istituto Tecnico Commerciale “Carlo Andreozzi” di Aversa, con la seguente motivazione: “Per l’attinenza, l’organicità e l’apporto personale con cui sono stati trattati gli aspetti della tematica proposta”; secondo premio consistente in 150 euro all’alunna Rossella Pirollo della IV^ Classe – Sezione “I” del Liceo Scientifico “Enrico Fermi” di Aversa, con la seguente motivazione: “Per aver descritto, attraverso un viaggio immaginario e originale, gli aspetti artistico-storico-culturali della città di Aversa”; terzo premio consistente in 100 euro all’alunno Pasquale Pellegrino della V^ Classe – Sezione “E” del Liceo Scientifico “Enrico Fermi” di Aversa, con la seguente motivazione: “Per aver illustrato, in modo approfondito e puntuale la millenaria storia della città di Aversa ed averne evidenziato gli aspetti socio culturali”.

Al termine della cerimonia nel ringraziare i presenti il generale De Felice ha rivolto un invito ai giovani (aversani e non): per valorizzare e promuovere le nostre città, i nostri territori, abbiate il coraggio di usare parole forti che talvolta le generazioni adulte sembrano quasi dimenticare. Ha preso, poi, la parola il consigliere Galluccio che ha sottolineato come nell’era dell’informatica dove ogni giovane anziché scrivere si dedica a internet ed ai criptici messaggi telefonici, ci sono ancora ragazzi che hanno voluto cimentarsi in un premio letterario, auspicando un grande ritorno alla scrittura non solo come elemento culturale, ma quale elemento formativo della persona. A tutti i partecipanti, poi, è stata consegnata una pergamena attestante la partecipazione al concorso.

Il 30 maggiosi è svolta per il Parco Cittadino A. Pozzi la Prima Giornata sportiva azzurra, organizzata dall’Associazione Aeronautica per i ragazzi dai sei ai quattordici anni. Alla manifestazione erano presenti il presidente della sezione Brigadier Generale Francesco De Felice, il consigliere Galluccio, il vicepresiente Lettieri, i soci marescialli Maiorca, Schiavone, Sglavo, Sontino, Iommelli, Virgilio, Ulisse, i signori Ebraico, Falco, Della Vecchia e la professoressa Ebraico dell’Arca Atletica Aversa, personale della Croce Rossa, della Protezione Civile di Aversa e del Gruppo Scout-Agesci Aversa 1.

Il folto gruppo di bambini partecipanti ha indotto gli organizzatori a dividere gli stessi in vari gruppi e/o squadre per praticare i vari giochi quali il tiro alla fune, il lancio del Vortec, la corsa piana a staffetta ed il percorso di guerra. La manifestazione, rinviata due volte per cattive condizioni meteo, ha visto i bambini divertirsi e impegnati nelle varie gare. Al termine, prima della consegna delle medaglie e dei trofei, approfittando della presenza dello gazebo degli Scout-Agesci a tutti i bambini è stata offerta una pizze, creps, tranci di torta e acqua per dissetarli. Sono state consegnate, poi, a tutti i partecipanti medaglie sportive ricordo, magliette, posters e vari gadgets e premi. In ultimo è stato sorteggiato un viaggio a Mirabilandia per quattro persone, comprendente soggiorno in Hotel e ingresso per due giorni al parco. Il pubblico presente ha plaudito la manifestazione e ha invitato gli organizzatori a proseguire sulle attività a favore dei bambini aversani.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico