Teverola

Improta: “Non votare significa rinunciare a un diritto”

Raffaele ImprotaTEVEROLA. “La campagna elettorale è alle ultime battute. Vicende assolutamente singolari e impreviste l’hanno contrassegnata sino dalla vigilia”. Lo afferma il candidato del Pdl e consigliere di opposizione uscente Raffaele Improta.

Non c’è dubbio che lo scenario nel quale si apre il voto a Teverola è molto particolare. L’esclusione della lista della sinistra per le note motivazioni e le incresciose circostanze che hanno riguardato il candidato sindaco del PdL e i locali della nostra sezione sono i fatti più rilevanti di questa tornata elettorale per il rinnovo del Consiglio comunale cittadino e l’elezione del nuovo sindaco.

I cittadini di Teverola sono maturi per comprendere l’importanza del voto, della partecipazione democratica alla vita delle istituzioni nel momento del rinnovo dei loro organi. E sono maturi anche per comprendere che in momenti così delicati e di tensioni particolari, l’esercizio della sovranità popolare, mediante l’espressione del voto, costituisce un baluardo di saldezza, di difesa e di vitalità del massimo ente del territorio, il Comune.

Noi del PdL abbiamo le carte in regola per presentarci agli elettori e lo facciamo con la umiltà e con lo uno di servizio, far valere le nostre idee, i nostri valori, i nostri progetti.

Ora attendiamo l giudizio degli elettori, con fiducia, con ottimismo e con la coscienza tranquilla di chi sa di essersi sempre battuto per il rispetto della legalità, per favorire l’affermazione dei diritti dei cittadini nelle vicende amministrative che li riguardano, per creare le condizioni migliori possibili di pari dignità e di pari opportunità per tutti nei rapporti con la pubblica amministrazione.

Riteniamo che le sollecitazioni a disertare le urne non siano la soluzione ottimale per i problemi di Teverola che, al contrario, sarebbero aggravati dalla lunga gestione commissariale del Comune, costretta alla ordinaria amministrazione. Non votare significherebbe rinunciare all’esercizio del diritto fondamentale del cittadino di decidere le sorti del proprio futuro, del futuro della nostra comunità.

Nelle circostanze particolari manifestatesi in occasione di queste elezioni comunali, è la sovranità del popolo che scioglierà i nodi delle questioni che si sono verificate.

Siamo convinti di questa necessità, non per convenienza di parte, ma per l’oggettiva ragione di assicurare un governo cittadino agli abitanti di Teverola, un Sindaco, una Giunta, un Consiglio comunale che si occupi della vita della Città, dei suoi problemi, del futuro che riguarda i teverolesi e le loro famiglie.

La maturità degli elettori di Teverola saprà testimoniare questa consapevolezza con una grande partecipazione al voto e con una forte, schietta manifestazione della propria volontà di far vivere la massima istituzione cittadina, il Comune, nella pienezza delle proprie funzioni e dei propri compiti consacrati nella Carta Costituzionale. Per il bene di Teverola e della sua gente.Perché insieme tutto è possibile”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

buone-feste2

Condividi con un amico