Maddaloni - Valle di Maddaloni

Don Angelo: “Con la crisi si riscopre l’essenzialità”

Santuario di San Michele Arcangelo MADDALONI. Dal Notiziario del mese di febbraio del Santuario di San Michele Arcangelo e Santa Maria del Monte, un discorso del Rettore Don Angelo.

“Cari Fedeli, cari Pellegrini, c’è una preghiera molto bella nella Sacra Scrittura che dice così: ‘Signore non darmi molti beni perché io nell’abbondanza non ti dimentichi e non privarmi del necessario, perché nell’estrema necessità io non imprechi contro di Te. Dammi il giusto, o Signore’. Credo che questa crisi economica e anche di valori sia salutare. Si riscoprono innanzitutto il valore delle cose, il valore del denaro, il valore della sobrietà, il valore dell’essenziale. Il valore delle cose: ogni cosa è un dono, frutto della terra e del lavoro dell’uomo. E’un regalo amoroso di Dio. Il valore del denaro: il denaro è frutto del lavoro dell’uomo, di sudore, di sacrificio, mai deve essere preteso gratis. Dice San Paolo ‘Chi non vuole lavorare neppure mangi’. In una società opulenta alcuni accampano diritti per il fatto stesso di esistere e vivono a spese degli altri che siano genitori o società, senza incentivarsi per un corrispettivo lavoro. Il denaro facile, senza lavoro, disorienta e rovina l’essere umano. Il valore della sobrietà: siamo in un paese che abbiamo perso l’equilibrio del vivere sano, l’eccesso è sempre un danno. come troppo calore, troppo freddo, e intensa luce danneggia il nostro corpo, così anche l’eccesso in ogni cosa sbanda e disorienta la nostra vita. La sobrietà e cioè l’equilibrio in tutte le cose rende la nostra vita più semplice e più bella. Il valore dell’Essenziale: nella vita pochi sono gli assi portanti dell’intera esistenza, tra di essi c’è la salute, l’amore, la fedeltà, l’amicizia. Se ci fossero tutti i beni e mancasse la salute a cosa gioverebbero? Se ci fossero tutti i beni e mancasse l’amore a cosa gioverebbero? E’ sempre valido l’invito di Gesù: ‘Cercate innanzitutto il Regno di Dio, (la verità e la grazia) e tutto il resto vi sarà dato in aggiunta’. Anche la crisi può essere un invito di Dio a convertirci, a migliorare. Anche la crisi può essere una benedizione di Dio! Impariamo a vedere in ogni cosa, un dono di Dio”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico