Cesa

Cimitero, Udc attacca: “Un obbrobrio targato Fiorillo-De Angelis”

cimitero di CesaCESA. “Chiacchiere e parachiacchiere, ovvero tutto fumo e niente arrosto”. E’ questo il duro giudizio dell’Udc sull’operato dell’amministrazione comunale guidata dal sindaco Vincenzo De Angelis.

Un giudizio espresso su un manifesto affisso per le strade del paese in cui si contesta la gestione dei lavori al cimitero, definendo “veramente drammatico l’obbrobrio partorito dall’amministrazione Fiorillo e perfezionato dall’amministrazione De Angelis”. E non mancano anche frecciate all’opposizione consiliare costituita da Forza Italia e Alleanza Nazionale. “E’ di questi giorni – si legge – un manifesto murale dell’opposizione presente in consiglio comunale, in cui si cerca di far polemica sui nuovi loculi cimiteriali. Il gruppo Pdl – questa l’accusa dell’Udc – si è limitato esclusivamente a contestare il costo della progettazione”.

Gli uomini del partito di Casini, invece, riguardo all’operato dell’amministrazione si chiedono: “Si è preoccupata di verificare quali vantaggi l’appalto porterà ai cittadini?”. “Tutto questo ci lascia molto preoccupati – continua il manifesto – visto che in questo momento né l’opposizione presente in consiglio comunale né la maggioranza riescono a tutelare gli interessi dei cittadini di Cesa. Anzi, dobbiamo dar ragione a coloro i quali in piazza affermano che qualcuno dell’opposizione ha tutto l’interesse ad ‘addormentare’ la contestazione”.

Ma quali sono le proposte dell’Udc? Innanzitutto, “una commissione di tecnici esperti”, poi si legge: “Le stesse proposte di tanti anni fa: costruire i loculi su quelli perimetrali (poiché si salvaguardano sia l’aspetto morale che quello tecnico), costruire in modo simile alle cappelle esistenti con le relative terre sante, emanare un’ordinanza in cui i defunti necessariamente vanno seppelliti e non tumulati. La tumulazione deve essere effettuata solo dopo i cinque anni previsti dalla legge”.

Infine, un invito al sindaco: “Caro sindaco, se l’invio degli atti alla Procura della Repubblica servirà a tutelare i cittadini, noi dell’Udc la invitiamo a farlo, anzi aggiunga che non esistono un progetto approvato dagli organi competenti e una perizia di variante approvata e realizzata”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico