Mondragone - Carinola - Falciano del Massico

Arrestato latitante del clan La Torre

Roberto EspositoMONDRAGONE. Gli agenti della Squadra Mobile di Caserta, diretta dal vicequestore Rodolfo Ruperti, e del Servizio Centrale Operativo di Roma, hanno arrestato il latitante Roberto Esposito, 31 anni, di Mondragone.

Su di lui pendeva un’ordinanza di carcerazione emessa lo scorso 18 settembre dalla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Napoli, Ufficio Esecuzioni Penali, dovendo espiare la pena di 8 anni e 10 mesi di reclusione per associazione a delinquere finalizzata al traffico di sostanze stupefacenti con l’aggravante delle modalità mafiose.

da sin. Annarosa e Luisa PerroneRitenuto elemento di spicco del clan La Torre di Mondragone e già residente del Comune di Castellina (Siena), Esposito è stato catturato presso l’abitazione della sua amante, Annarosa Perrone, 20 anni, e della sorella di lei, Luisa Perrone, di 33 anni, coniugata. I poliziotti, dopo aver individuato il nascondiglio, si sono travestiti da operai e con l’ausilio di sofisticate apparecchiature tecniche hanno catturato l’uomo mentre stava per entrare nell’abitazione delle due donne. Anche quest’ultime, accusate di aver favorito la latitanza del 31enne, sono state arrestate e condotte presso il carcere femminile di Pozzuoli, mentre Esposito è stato associato presso la casa circondariale di Santa Maria Capua Vetere.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico