Caserta

Proteste scuola, Falco: “Rischio strumentalizzazione”

Virgilio FalcoCASERTA. “In questi giorni si sta verificando uno strano fenomeno: alcuni docenti sembrano essersi svegliati dal letargo degli ultimi due anni …

… (che hanno visto cambiare radicalmente la scuola, ed in particolare quella superiore, con la riforma degli esami di stato), per guidare la lotta contro un decreto che non cambia organicamente la struttura delle scuole secondarie superiori”. Ad affermarlo è Virgilio Falco, segretario provinciale del movimento per gli studenti di Caserta, che aggiunge: “Stiamo vedendo aizzare gli studenti alle manifestazioni, docenti che negli ultimi due anni si prodigavano a spegnere le proteste, anche con ripercussioni di carattere didattico. Vi è un serio rischio di strumentalizzazione da parte di pochi che, vuoi per il loro passato, vuoi per ritornare sulla scena dell’agone politico hanno interesse a capitanare la rivolta anti-Gelmini. Naturalmente da me non può non arrivare il rispetto per coloro che manifestano in maniera coscienziosa e democratica alle manifestazioni. Rispetto che non ho, però, verso coloro che hanno occupato o intendono occupare plessi scolastici e universitari: è illegale in violazione degli articoli 663 del c.p. (invasione di terreni o edifici) e dell’art. 340 del c.p. (interruzione di un ufficio o servizio pubblico o di un servizio di pubblica necessità). Sono invece molto orgoglioso dell’organizzazione delle varie manifestazioni di autonomia, autogestione e cogestione che in Terra di Lavoro trovano spazi sempre più grandi negli ultimi anni”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico