Sant’Arpino

Il primo forum degli imprenditori atellani

TelethonSANT’ARPINOAbbiamo tracciato un articolato percorso lungo il quale camminare e progettare insieme per condividere programmi di sviluppo, non solo delle nostre singole realtà imprenditoriali, ma anche dell’intero territorio entro cui quotidianamente portiamo avanti con sacrificio e dedizione il nostro lavoro”.

A parlare sono gli imprenditori dell’area atellana ovvero di quel vasto territorio che si stende a cavallo delle province di Napoli e Caserta e che comprende i Comuni di Sant’Arpino, Succivo, Orta di Atella, Gricignano di Aversa, Cesa e Frattaminore. Un interessante quanto partecipato forum, l’altro giorno, ha avuto il merito di riunire alcune decine di realtà imprenditoriali atellane per avviare un confronto permanente e, in particolare, per promuovere una serie di iniziative non solo di carattere economico – imprenditoriale ma anche di tipo sociale, artistico e culturale al fine di sottolineare una presenza e una grande sensibilità da parte di chi giornalmente investe con il proprio lavoro per costruire una società più vivibile e a misura d’uomo. Gli imprenditori per dimostrare la concretezza che li caratterizza hanno da subito organizzato uno speciale “gala pro Telethon” presso il “Country House” di Carinaro. La serata, magistralmente ideata e curata da Peppe De Maio ed Elpidio Lettera (rappresentante della BNL e referente volontari per l’area Campania 2), contro ogni aspettativa, ha fatto registrare una notevole affluenza di realtà imprenditoriali atellane tra cui si citano: Arkyceram, Arte Legno, Atellana Costruzioni, Bemybit, C. e G., Gi.Fa., Felice D’Antonio, Edilizia Spuma, Edil Gisa, Edil Tecno Sistem, Edil Pe.Ma., Forrest, Hidros, Lamberto Soffitti, Lampedil, Magi Costruzioni, Omega Impianti, Scoces, Solarclima. Di grande prestigio gli artisti intervenuti tra cui si ricordano: Gianluca Capozzi, Tommaso Romano, Enzo Fischetti. Di circa 2mila euro il contributo raccolto a favore di Telethon che oltre all’importante dato della solidarietà, segna anche l’avvio di una “concertazione” tra gli stessi imprenditori che intendono giocare un ruolo null’affatto secondario in un territorio che esprime importanti eccellenze imprenditoriali e soprattutto una grande generosità.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

buone-feste2

Condividi con un amico