Italia

Belgio, morti due ragazzi italiani

Liegi, BelgioLIEGI (Belgio). I corpi senza vita di due giovani italiani sono stati rinvenuti in un appartamento in rue Jean D”Outremeuse a Liegi, in Belgio.

A causare la morte è stata l’esalazione di monossido di carbonio proveniente dallo scaldabagno dell”abitazione dove vivevano. Si tratta di Sofia Fanfani, studentessa ventenne originaria di San Casciano in Val di Pesa, in provincia di Firenze, e residente a Liegi per il progetto Erasmusdove doveva restarci fino al prossimo febbraio. L’altra vittima è Aldo Pullara, musicista siciliano ventiduenne in cerca di lavoro in questo settore. Pullara viveva con il fratello che ha trovato i corpi esanimi, ieri notte, ed insieme ad un amico ha lanciato l’allarme, rimanendo anch’essi intossicati. Nonostante la celerità dei soccorsi, all’ospedale non hanno potuto far altro che constatare il decesso di ambedue i giovani. L’Università per gli stranieri di Siena si è fatta carico delle spese di rimpatrio delle salme.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico