Cesa

Attivato il Sad, cinque operatori assisteranno sette cittadini

Francesco MarinoCESA. E’ attivo sul territorio il S.A.D., il servizio di assistenza domiciliare destinato a persone parzialmente non autosufficienti o a rischio di emarginazione.

Per queste persone è previsto un servizio di assistenza completamente gratuito. “Saranno 7 le persone che usufruiranno del servizio – ha spiegato il vicesindaco Franco Marino, assessore con delega ai servizi sociali – persone che vivono sole o in coppia, in condizioni di isolamento sociale e/o parzialmente autosufficienti che non usufruiscono di indennità di accompagnamento e di altri tipi di assistenza”. L’assessore ha anche spiegato i criteri per la scelta delle persone che usufruiranno del servizio: “Si è privilegiato le persone che non usufruiscono di accompagnamento o di un altro tipo di assistenza. In più si tratta di persone che vivono da sole o in coppia”. Cinque operatori sociali daranno assistenza dunque a queste persone. “Si tratta di un’assistenza che verrà effettuata in un certo tempo nel periodo della giornata – ha continuato Marino – quindi non è certo destinata a chi ha bisogno di aiuto continuo, dove si dovrà invece provvedere a forme di assistenza alternativa, molto più radicali quali l’ ADI (assistenza domiciliare integrata ndr) e il budget di cura”. Il progetto rientra nella serie di servizi previsti dalla legge 328 del 2000. “Si tratta di un servizio socio assistenziale di bassa intensità – ha chiosato l’assessore – di prevenzione per l’anziano fragile. Un modo per diminuire i ricoveri e il rischio emarginazione”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

buone-feste2

Condividi con un amico