Aversa

Rifiuti, “Passeggiata dell”Indignazione” il 30 dicembre

 AVERSA. Si chiama “passeggiata dell’indignazione” quella in programma per domenica 30 dicembre ad Aversa. Gli aversani si raduneranno alle ore 18 in via Roma, nei pressi dell’Arco dell’Annunziata, ognuno con il suo bel sacchetto di differenziata.

Subito dopo, passeggiata tra le strade cittadine. Insomma, mentre il partito di maggioranza relativa, Forza Italia, scelto da un aversano su tre, invece di cercare una soluzione, una via d’uscita, dopo aver gestito comune e GeoEco per anni, fà le bizze e batte i piedi per terra contro la sua stessa creatura, Ciaramella, da loro stessi creata, rea solo di chiedere maggiore indipendenza, gli aversani hanno finalmente capito che in tema di immondizia è venuto oramai il momento di fare sul serio e dopo il blocco della ferrovia nel giorno di Santo Stefano, ora è la volta di questa passeggiata dell’indignazione. Iniziativa alla quale non si può non plaudire, ma che da sola non basta. Non intendo assolutamente trasformarmi in un istigatore a delinquere, ma credo sia venuto il momento di dare corpo a forme di protesta, sempre passive, ma più eclatanti ed efficaci come l’occupazione simbolica dell’aula consiliare o della stazione ferroviaria (consentendo il transito dei convogli). In casi eccezionali, dove i sacchetti quasi impediscono il transito delle auto, si potrebbe fare in modo di rallentare maggiormente il traffico occupando parte della sede stradale. In pratica, gli aversani devono ridare luce ad una dignità calpestata e finita nella munnezza. E lo devono fare anche dimenticando di appartenere a questo o a quel partito, destra o sinistra che sia, ma guardando solo ai loro più elementari diritti.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico