Campania

Premiati i vincitori del concorso “Vince chi slogan”

premiazione slogan servizio civiliNAPOLI. Si è svolta nella sede della Regione Campania di Palazzo Armieri, in via Nuova Marina a Napoli, la cerimonia di premiazione dei vincitori del concorso di idee “Il tuo slogan per il Servizio Civile Nazionale in Campania” promosso dall’Assessorato Politiche Sociali e Giovanili della Regione Campania e rivolto a ragazzi di età compresa tra i 18 e i 28 anni.

Scopo dell’iniziativa promossa nei mesi scorsi con la campagna “Vince chi slogan”, promuovere presso i giovani e le giovani della Campania l’esperienza del Servizio Civile volontario, come significativa opportunità di crescita etica, culturale e professionale. Un invito che è stato raccolto da oltre seicento ragazze e ragazzi di tutte le province della Campania, che si sono cimentati nella ideazione dello slogan per il Servizio Civile Regionale. La cerimonia ufficiale si è tenuta stamattina alle ore 10.00, alla presenza dell’assessore alle politiche sociali e politiche giovanili, Rosa D’Amelio, e alla dirigente del servizio civile della Campania, Antonia Gualtieri. Ecco i vincitori: innanzitutto la prima classificata, Anna Giordano, 28 anni insegnante di scuola materna, mamma di Lorenzo Pio, un bimbo di 20 mesi, che ha vinto con lo slogan “Servizio Civile Nazionale in Campania: Impegno e Amore a sud del tuo cuore”, con il quale la commissione giudicatrice ha inteso riconoscere e premiare per il richiamo emotivo, forte ed efficace, all’impegno che ogni giorno i giovani volontari profondono nella loro attività. Gioioso il commento della vincitrice del concorso di idee: “Sono felice di aver vinto ed aver avuto la possibilità con il mio slogan di rappresentare i giovani campani”, ha dichiarato Anna Giordano al momento della consegna della targa celebrativa e della borsa di studio del valore di tremila euro. Come seconda classificata è stata quindi premiata Erica Piscitelli, studentessa universitaria di 19 anni con la passione per la scrittura, con lo slogan “Vien…te stamm’ aspettann” che ha raccolto le simpatie della giuria per l’immediatezza dell’espressione proposta. Soddisfatta Erica Piscitelli che ha commentato: “Sono contenta di avere avuto la possibilità di esprimere la mia creatività e che sia stato apprezzato il mio lavoro”. Terzo classificato, quindi, Antonio Calandriello, studente universitario di 24 anni, con lo slogan “Un vulcano di vita, un mare d’esperienze”. L’assessore regionale Rosa D’Amelio, nel consegnare la targa ricordo e la borsa di studio del valore di duemila euro al secondo e terzo classificato del concorso, ha quindi espresso la sua soddisfazione per la partecipazione e l’esito della iniziativa: “E’ stata premiata la creatività dei giovani Campani, che in tanti hanno presentato idee e spunti interessanti. Auguro ad Anna, Erica ed Antonio, i vincitori di questa prima iniziativa, una vita di impegno e passione”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

buone-feste2

Condividi con un amico