Italia

Sei extracomunitario? Non entri…

bambini in gitaAGRIGENTO. Ad un gruppo di bambini palermitani, figli di immigrati, é stato negato l’accesso gratuito al sito archeologico Valle dei Templi perché “non comunitari”.

Valle dei TempiProtagonisti della spiacevole vicenda sono stati 38 bambini, che all’ingresso sono stati bloccati dal gestore della biglietteria. Difatti la circolare regionale in materia prevede l’ingresso gratuito ai minori di 18 anni, o maggiori di 65, purché provenienti da Paesi della Comunità Europea. A nulla sono valse le spiegazioni dei loro tutor: “I bambini, anche se figli di immigrati, sono tutti nati e residenti a Palermo”. L’addetta alla biglietteria, forse un po’ troppo rigorosamente, ha chiesto loro un documento di riconoscimento che potesse provarlo, al ché gli accompagnatori hanno fatto retromarcia e cambiato programma: niente più gita a Valle dei Templi. Dura la risposta dell’assessore regionale ai Beni Culturali, Lino Leanza (Movimento per l’Autonomia): “Chiederò l’estensione dell’ingresso gratuito ai bambini e ai ragazzi fino ai 18 anni, comunitari ed extracomunitari”, precisando però che non si è trattato di discriminazione, ma di una burocrazia poco elastica che ha fatto rispettare una norma comunitaria, attiva in tutta Italia. Sta di fatto che i bambini non sono entrati nel parco e sarà stato loro spiegato il significato della parola “Razzismo”.

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico