Campania

Tragico incidente a San Marcellino, morta 16enne di Orta di Atella

tragico incidente a San MarcellinoSAN MARCELLINO (Caserta). Domenica di sangue sulle strade dell’agro aversano. Ancora una volta, vittime due centauri giovanissimi che, a dispetto dei controlli specifici effettuati dai carabinieri proprio in questi giorni nella zona aversana, non indossavano il casco.

A pagare con la vita la disattenzione (ancora da accertare l’esatta dinamica dell’episodio) di un attimo Raffaella Santoro, una ragazza non ancora sedicenne di Orta di Atella. Il suo fidanzato, Daniele Margarita, di due anni più vecchio, pure di Orta, lotta, invece, contro la morte presso l’ospedale Moscati di Aversa, dove è ricoverato in prognosi riservata, in condizioni disperate. Ferito lievemente anche il conducente dell’auto – una Renault Megane intestata a una finanziaria – che si è scontrata con lo scooter. L’uomo, di San Cipriano, che subito dopo l’incidente era scappato, si è presentato poi al pronto soccorso per farsi medicare. Per i due fidanzatini una passeggiata romantica a bordo di uno scooter, nemmeno di grossa cilindrata, si è rivelata mortale. Secondo una prima ricostruzione, resa difficoltosa anche dalla solita omertà che regna nella zona, l’impatto sarebbe avvenuto a un incrocio di viale Kennedy a San Marcellino, all’altezza di un negozio che vende materiale per l’edilizia, intorno alle 18 di ieri. La Renault Megane, secondo una prima ricostruzione, avrebbe affrontato l’incrocio senza rispettare la precedenza, cogliendo in pieno lo scooter 150, che percorreva la strada a a velocità sostenuta. L’impatto è stato fatale. I due giovanissimi sono stati sbalzati dalla moto, compiendo un volo di alcuni metri prima di toccare il suolo. Erano entrambi senza casco. Quasi immediati i soccorsi. Sul posto sono giunte due ambulanze del 118 i cui equipaggi hanno prestato le prime cure. Per Raffaella, però, ogni tentativo di strapparla alla morte è stato inutile: è deceduta a bordo dell’ambulanza, prima di giungere al pronto soccorso. Per il fidanzato, invece, immediato il ricovero presso il reparto di terapia intensiva del “Moscati”, dove versa in condizioni disperate.

da Il Mattino, lunedì 16.07.07 (di Nicola Rosselli)

You must be logged in to post a comment Login

I più letti

Condividi con un amico