Cronaca

Sangue sulle strade, 6 ragazzi morti in incidenti: 4 in Umbria, 2 in Lombardia

di Redazione

Sono sei, tutte di giovane età, le vittime della strada registrate nelle ultime 24 ore: 4 in Umbria e 2 in Lombardia. – continua sotto –

A San Giustino Umbro (Perugia) quattro giovani – due ragazze, di 17 e 22 anni, e due ragazzi, di 20 e 21 anni, tutti originari di Santa Maria Tiberina e di Città di Castello – sono morti dopo che l’auto su cui viaggiavano, una Fiat Punto, è uscita di strada. Natasha Baldacci, Gabriele Marghi, Nico Dolfi e Luana Ballini avevano partecipato ad una festa di compleanno e subito dopo si erano mesi in auto per recarsi in discoteca a San Sepolcro.

Sul posto dell’incidente sono intervenuti i carabinieri della compagnia tifernate, i vigili del fuoco e personale del 118. Inutili i soccorsi: i giovani sono tutti morti sul colpo. Tra le possibili cause dell’uscita di strada dell’auto c’è quella della strada bagnata: l’incidente è avvenuto lungo un rettilineo. La vettura è prima finita in una cunetta e quindi contro il muro di contenimento di un ponte.

Forcola (Sondrio) il 18enne Renè Sottocornola è deceduto e due coetanei sono rimasti gravemente feriti, in seguito allo schianto di una vettura contro un muro che costeggia la strada provinciale delle Orobie che conduce all’abitato di Sirta. I tre giovani erano in auto e si stavano recando a scuola negli istituti superiori di Sondrio. I feriti sono stati estratti dall’abitacolo semi distrutto dai vigili del fuoco di Morbegno: il più grave è morto durante il trasporto all’ospedale di Lecco, dove ora si trovano ricoverati in prognosi riservata gli altri due. I carabinieri sono al lavoro per ricostruire la dinamica e le cause dell’incidente. – continua sotto –

A Nembro (Bergamo) la notte scorsa una Volkswagen Golf con a bordo quattro giovani è finita fuori strada all’altezza di una curva ed si è ribaltata in un canale. Il conducente, Manuel Rota Graziosi, un 22enne di Ranica, è morto sul colpo. Gli altri tre – due 21enni e una 20enne – sono rimasti feriti. Nell’incidente non sono stati coinvolti altri mezzi: l’auto si è ribaltata dopo un volo di alcuni metri. A dare l’allarme un altro automobilista di passaggio. Sul posto il 118 con diversi mezzi, i vigili del fuoco e la polizia stradale. I tre feriti non sono gravi: dopo le cure in ospedale sono stati dimessi con pochi giorni di prognosi. La ragazza è la fidanzata del giovane deceduto nello schianto. La Golf completamente distrutta è stata recuperata dai vigili del fuoco con l’utilizzo di una gru.

Si stanno cercando di capire le cause dello schianto. I tre giovani sono riusciti a uscire da soli dall’abitacolo e hanno tentato di aiutare l’amico rimasto incastrato: uno, rimasto a lungo nell’acqua gelida, ha anche rischiato l’assideramento. La Procura di Bergamo non ha disposto l’autopsia del giovane, la cui salma è già stata restituita alla famiglia: i funerali saranno celebrati martedì, alle 10, nella chiesa parrocchiale di Ranica.

Scrivici su Whatsapp
Benvenuto in Pupia. Come possiamo aiutarti?
RedazioneWhatsappWhatsApp
Condividi con un amico