Società

A Napoli ci si potrà “immergere” nel presepe con i visori VR: torna NAtivity

di Redazione

Napoli – “Entrare” nel presepe in prima persona, attraverso l’utilizzo di tecnologie attualmente sulla bocca di tutti grazie alla rincorsa al Metaverso come i visori VR. È NAtivity Experience, l’esperienza che riproduce fedelmente il presepe napoletano tradizionale e lo divulga in tutta la sua ricchezza, ma per farlo permette al visitatore di “immergersi” all’interno del presepe grazie alla realtà virtuale. – continua sotto –

Giunto alla terza edizione, quest’anno la NAtivity Experience torna nel ventre di Napoli, confondendosi tra le botteghe e i maestri artigiani del centro storico. L’esperienza sarà fruibile a partire dal 26 novembre 2022 (alle 18.00 l’inaugurazione) e fino al 6 gennaio 2023 nella chiesa di San Biagio Maggiore in via San Biagio dei Librai.

Ma in cosa consiste l’esperienza? “L’utente – spiega Enrico Napolitano, ideatore e sviluppatore del format NAtivity – si accomoderà su uno sgabello girevole e indosserà un visore professionale che, a differenza di altre mostre multimediali, sarà collegato a un pc ad alte prestazioni che consentirà di essere letteralmente immersi all’interno del sogno di Benino, che da tradizione è il pastore più rappresentativo del presepe partenopeo. È dal suo sogno infatti che prende vita il presepe e sarà lui stesso ad accompagnare l’utente a conoscere i suoi amici pastori e bottegai. Il tutto tenendo fede alle peculiarità del vero presepe napoletano, trasformando così l’esperienza immersiva in un modo per tramandare una tradizione secolare vanto della nostra terra e della nostra città”.

La NAtivity Experience, progetto tutto made in Napoli, è accessibile lunedì dalle 15.00 alle 19.00; dal martedì al venerdì dalle 10.00 alle 19.00; il sabato e la domenica dalle 10.00 alle 20.00. Info e prenotazioni sul sito ETES o visitando https://bit.ly/NAtivity. – continua sotto –

Quest’anno NAtivity Experience gode, oltre del supporto della Fondazione Vico, del patrocinio morale del Comune di Napoli, che condivide le finalità divulgative e di recupero della tradizione dell’iniziativa. Sarà inoltre supportata dalle associazioni Storie di Napoli e Storie Campane e rientrerà nell’offerta turistica di Vascitour e InsolitArt Tour. A partire dal 4 dicembre e fino all’8 gennaio 2023, inoltre, la NAtivity Experience verrà replicata anche a Sorrentoall’Igloo Village, con il sostegno del Comune di Sorrento.

Scrivici su Whatsapp
Benvenuto in Pupia. Come possiamo aiutarti?
RedazioneWhatsappWhatsApp
Condividi con un amico