Cronaca

Casaluce, madre irrompe a scuola e avverte una prof: “Non mettere le mani in mezzo alle gambe di mio figlio”

di Nicola Rosselli

Casaluce (Caserta) – “Non ti permettere di mettere le mani in mezzo alle gambe di mio figlio”. Una madre è entrata in una classe della scuola media di Casaluce e, davanti ai ragazzi terrorizzati, ha iniziato ad inveire contro la professoressa presente in aula “colpevole”, a suo avviso, di aver dedicato attenzioni particolari al figlio, un ragazzino di tredici anni. – continua sotto –  

Un’irruzione che poteva aver ben altro esito se non fosse stato per l’intervento di un altro docente che ha placato le ire della mamma inviperita per quanto a suo avviso sarebbe avvenuto tra le mura di un’aula dell’istituto “Beethoven”. La mamma, infatti, aveva tentato di raggiungere la professoressa ma è stata bloccata da un collega di quest’ultima che è accorso alle grida della donna che inveiva. Il tutto davanti ai ragazzini ammutoliti dalla paura.

Un episodio che ha comportato l’intervento dei carabinieri della vicina stazione di Teverola, competenti per territorio. I militari hanno faticato non poco per riportare alla calma la signora che era visibilmente alterata per quanto, a suo dire, era avvenuto ai danni del figlio. Al termine della vicenda, la madre ha denunciato la professoressa che, a sua volta, ha proceduto a querelarla. Una vicenda, quindi, della quale si occuperanno i magistrati della Procura di Napoli Nord in Aversa.

Da quanto si è appreso, il ragazzino avrebbero raccontato a casa di presunte attenzioni particolari della docente, facendo arrabbiare la madre che ha scelto di affrontare direttamente la donna raggiungendola a scuola per cercare, forse, di trasformarsi lei in docente e dare una “lezione” alla professoressa.

Scrivici su Whatsapp
Benvenuto in Pupia. Come possiamo aiutarti?
RedazioneWhatsappWhatsApp
Condividi con un amico