Cronaca

Teverola, trovano cimitero chiuso dopo funerale: l’ira dei parenti del defunto

di Redazione

Teverola (Caserta) – Un rito funebre è già di per sé un momento di grande sofferenza. Se poi si è costretti ad attendere più di mezz’ora sotto il sole cocente in attesa che venga aperto il cimitero, perché il custode è in ferie e non c’è nessuno a sostituirlo, la situazione diventa ancora più angosciante. – continua sotto –

È accaduto oggi pomeriggio a Teverola dove un gruppo di familiari di un defunto ha trovato chiuso il luogo sacro di via Roma, rimanendo fuori insieme al feretro trasportato su un carro funebre.

Contattato telefonicamente, il custode, un Lsu comunale, è arrivato per aprire, ricevendo le accuse dei presenti nonostante lui non avesse responsabilità che, invece, sarebbero da ricondurre agli uffici comunali competenti che avrebbero dimenticato che l’addetto fosse in ferie o comunque di provvedere all’apertura del cimitero. “È vergognoso, in tanti anni non è mai successo nulla del genere a Teverola”, ha commentato indignato uno dei cittadini che hanno assistito alla scena.

All’indomani dell’episodio è giunto il chiarimento del dirigente dell’area Cimitero del Comune, l’architetto Lello De Rosa, sottolineando che si trattava della giornata di chiusura del cimitero e, soprattutto, che né i familiari né l’agenzia funebre avevano provveduto a comunicare le esequie agli uffici preposti. Leggi qui: Teverola, corteo funebre trova cimitero chiuso. De Rosa: “Nessuno ha comunicato esequie al Comune”

Scrivici su Whatsapp
Benvenuto in Pupia. Come possiamo aiutarti?
RedazioneWhatsappWhatsApp
Condividi con un amico