Politica

Lusciano, Ciocio: “Comune escluso da piano regionale trasporto pubblico”

di Redazione

Lusciano (Caserta) – “Il comune di Lusciano al momento è tra i pochi che non farà parte del nuovo piano regionale di trasporto pubblico attivo dal 12 settembre”. Lo rende noto il consigliere di opposizione Filippo Ciocio. “Dispiace – continua – che una notizia data per certa e pubblicizzata dal sindaco Esposito nel mese di febbraio sia stata smentita dalle dichiarazioni agostane del consigliere regionale Zannini. Strano che il nostro comune solo il 10 agosto si sia attivato nell’inviare una nota generica per chiedere il passaggio dei bus, che sembra una “pezza a colori” fatta con ritardo, solo per prendere like, dopo le critiche subite”. – continua sotto –

Poi l’affondo del consigliere: “Una gestione dilettantesca dell’amministrazione capitanata da Esposito con il suo scudiero vicesindaco Renato Mottola, che ha la delega alla viabilità. Si ha l’impressione che non abbiano per nulla seguito la questione né attraverso i canali istituzionali, non risultano infatti delibere di giunta per programmare percorsi e fermate inviate agli enti preposti e neppure attraverso il loro referente politico regionale, che compattamente avevano sostenuto nelle scorse elezioni. Non c’è stata una discussione né una proposta di delibera di consiglio, che come minoranza avremmo firmato compattamente per il trasporto pubblico, specie verso le scuole superiori di Aversa”.

“L’augurio – sottolinea Ciocio – è che il nostro comune possa rientrare rapidamente tra quelli attraversati dai bus pubblici, grazie alle pressioni, alle amicizie politiche o anche battendo i pugni duri nei tavoli e sui giornali per far uscire Lusciano dal suo isolamento. Per gli obiettivi si deve lavorare con il giusto metodo nelle sedi giuste, senza aspettare che i risultati piovano dal cielo, ma ci permettiamo di dare qualche consiglio: va programmato un servizio con bus elettrici di piccole medie dimensioni, visto che il nostro centro ha strade piccole, usando mezzi elettrici e provando ad accedere ai fondi per la mobilità sostenibile, anche in condivisione con i comuni limitrofi e pensando ad una gestione mista con l’ente regionale”.

Scrivici su Whatsapp
Benvenuto in Pupia. Come possiamo aiutarti?
RedazioneWhatsappWhatsApp
Condividi con un amico