Società

Gricignano, campo estivo gratuito 6-17 anni all’Ecoparco del Mediterraneo: al via le richieste

di Antonio Taglialatela

Gricignano (Caserta) – Un campo estivo gratuito per bambini e ragazzi residenti a Gricignano, di età compresa tra i 6 e i 17 anni, nell’Oasi Verde dell’Ecoparco del Mediterraneo, a Castel Volturno, sul litorale domitio, per la durata di 7 giorni, dal 29 agosto al 4 settembre. – continua sotto –  

E’ l’iniziativa promossa dall’amministrazione comunale di Gricignano, guidata dal sindaco Vincenzo Santagata, su interessamento dell’assessore alle Pari Opportunità, Annamaria Pellegrino, finanziato con 18.391 euro di fondi stanziati dal Ministero delle Pari Opportunità e Famiglia.

E’ possibile presentare le richieste di partecipazione fino a venerdì 19 agosto; quelle giunte oltre questo termine saranno prese in considerazione solo in presenza di posti disponibili. Le domande dovranno essere inviate tramite Pec (all’indirizzo protocollo@pec.comune.gricignanodiaversa.ce.it) o consegnate a mano all’ufficio Protocollo del Comune, situato al pian terreno della casa comunale di piazza Municipio, da uno dei genitori o da chi ne ha la potestà, utilizzando esclusivamente l’apposito modello scaricabile cliccando qui, con allegati: 1) Certificazione Isee in corso di validità. In caso di genitori non conviventi la domanda dovrà essere presentata dal genitore presente nell’attestazione Isee insieme al beneficiario; 2) Documento di riconoscimento e il codice fiscale del richiedente (genitore, tutore, eccetera) in corso di validità. In caso di tutore, si dovrà anche copia del decreto di nomina del Tribunale.

I posti disponibili sono 50. In caso di un numero di richieste di ammissione al servizio superiore alla disponibilità dei posti si provvederà a stilare una graduatoria sulla base del punteggio massimo attribuibile, così ripartito: Presenza di entrambi i genitori che lavorano (o un solo genitore in caso di famiglia monogenitoriale): punti 4; Bambino riconosciuto da un solo genitore: punti 3; Genitori separati legalmente, divorziati, celibe/nubile/non coabitanti: punti 3; Numerosità del nucleo familiare: punto 1 per ogni componente familiare fino a max 3 punti; Madre in stato di gravidanza (con allegata certificazione): punti 2;  Presenza di un solo genitore che lavora: punti 1. In caso di parità di punteggio sarà ammesso il bambino appartenente alla famiglia con il reddito Isee più basso, dando la priorità a quelli con entrambi i genitori che lavorano. – continua sotto –  

I bambini in possesso dei requisiti che non saranno ammessi per mancanza di posti disponibili saranno inseriti in una lista di attesa secondo l’ordine della graduatoria e saranno ammessi al servizio in sostituzione dei rinunciatari e dei non frequentanti per assenze non motivate. Si procederà alle ammissioni fino ad esaurimento dei posti disponibili. In caso di richiesta da parte del genitore per più di un figlio sarà data priorità al figlio più piccolo.

Scrivici su Whatsapp
Benvenuto in Pupia. Come possiamo aiutarti?
RedazioneWhatsappWhatsApp
Condividi con un amico