Politica

Aversa, il prefetto richiama Golia e Palmiero: “Tornare a corretto e produttivo confronto”

di Nicola Rosselli

Aversa (Caserta) – «Nel confidare in un rapporto di leale e proficua collaborazione tra i componenti della Civica Assise, si auspica che la dialettica politica all’interno di codesto Ente sia ricondotta a livelli di corretto e produttivo confronto sui temi di pubblico interesse». Con queste parole della Prefettura di Caserta, che suonano come una vera e propria tirata di orecchie per entrambi, si chiude la querelle tra il sindaco di Aversa, Alfonso Golia, e il presidente del Consiglio comunale, Carmine Palmiero. – continua sotto –  

La vicenda aveva avuto inizio con una nota del primo cittadino che si lamentava per una presunta lentezza strumentale di Palmiero. Quest’ultimo aveva spiegato al prefetto che i tempi ristretti erano dovuti alle carenze dell’amministrazione.

Una disputa di cui si poteva anche fare a meno perché quelle «criticità che si rifletterebbero sull’osservanza dei termini di convocazione delle sedute del Civico Consesso» potevano essere affrontate e superate ad Aversa evitando il richiamo della prefettura che chiede ad entrambi anche «nell’ambito delle prerogative dei rispettivi ruoli, di assumere ogni utile iniziativa necessaria ad assicurare il regolare svolgimento dei lavori consiliari».

Scrivici su Whatsapp
Benvenuto in Pupia. Come possiamo aiutarti?
RedazioneWhatsappWhatsApp
Condividi con un amico