Società

Aversa, i beni dell’ente morale “Moretti” acquisiti a patrimonio comunale

di Nicola Rosselli

Aversa (Caserta) – Passano nel patrimonio del Comune di Aversa i beni dell’ente morale “Moretti”, prelato aversano. Nello specifico si tratta di beni importanti, ubicati nel centro storico di Aversa che sta utilizzando a scopo benefico e solidale la diocesi di Aversa, in particolare la Caritas: Sant’Agostino, la sede della Caritas, l’ex scuola elementare di via San Nicola e altro ancora. – continua sotto –

A rendere pubblica la notizia il capogruppo consiliare del Partito Democratico Paolo Santulli.  «Il commissario che amministrava l’ente – ha dichiarato l’ex parlamentare – ha formalizzato l’estinzione dell’Ipab. Insieme al sindaco Alfonso Golia, abbiamo avuto interlocuzioni con la Regione Campania, nella persona del presidente del consiglio regionale Gennaro Oliviero, e con il vescovo Angelo Spinillo per fare in modo che questi beni non andassero all’ente di via Santa Lucia. Nello stesso tempo, per dare continuità alle attività benefiche in atto in questo momento in questi immobili, stiamo studiando con il vescovo e la diocesi le modalità che ci consentano di farlo». Nello specifico, in questi giorni è giunta al Comune di Aversa una nota con la quale la Regione Campania chiede l’adozione di una delibera consiliare di assenso a ricevere i beni patrimoniali dell’istituto e a subentrare nelle posizioni giuridiche attive e passive dell’istituto medesimo.

Per la cronaca, le Ipab (Istituzioni pubbliche di assistenza e beneficenza) sono Enti pubblici sub regionali che espletano attività nell’ambito dell’assistenza e della beneficenza pubblica. Don Nicola Moretti era un sacerdote aversano che, alla sua morte, volendo dare un seguito alle attività benefiche che svolgeva in vita, volle lasciare al Comune di Aversa con scopo preciso il proprio patrimonio. Lo Statuto dell’ente Moretti è stato approvato con Regio Decreto del 12 dicembre 1875 e aveva per scopo quello di accogliere le fanciulle povere di Aversa della diocesi.

Come tutte le istituzioni benefiche ha seguito alterne vicende sino a giungere ai giorni nostri. Nel 2018 si era tentato di rilanciare a livello scolastico l’Ipab Moretti, ma nulla è seguito. Proprio nel pomeriggio di ieri, il sindaco Golia e Santulli hanno avuto l’ennesimo incontro con il vescovo Spinillo e don Carmine Schiavone, direttore della Caritas Diocesana di Aversa e, da qualche mese, anche di quella regionale, per sviluppare un’azione sinergica diretta al perseguimento dell’utilizzo delle strutture che furono dell’ente per le finalità che tutt’ora vi sono svolte.

Scrivici su Whatsapp
Benvenuto in Pupia. Come possiamo aiutarti?
RedazioneWhatsappWhatsApp
Condividi con un amico