Società

Aversa, pista atletica: parte il cantiere ma ditta chiede revisione prezzi

di Livia Fattore

Aversa (Caserta) – Al via i lavori per la realizzazione della pista di atletica leggera. Ancora una volta, però, come se l’opera fosse stata colpita da un “sortilegio”, per il momento, la ditta incaricata, che si è aggiudicata l’appalto poco più di due anni fa, si limiterà alla recinzione dell’area interessata, posta al confine tra Aversa e Carinaro, ma ha chiesto un confronto per rivedere i prezzi alla luce degli aumenti di materiale necessario soprattutto in relazione agli ultimi accadimenti. – continua sotto –

Si è tenuto, infatti, nei giorni scorsi, l’incontro con la ditta “Italiana Lavori”, appaltatrice della costruzione di una struttura sportiva attesa, tra sviste e dimenticanze varie, oramai da quasi vent’anni. Alla riunione erano presenti il legale rappresentante dell’azienda, Antonio Diana, l’assessore e vicesindaco Marco Villano, il già delegato all’opera e attuale consigliere comunale Paolo Santulli (che, in veste di parlamentare, ha procurato finanziamento e suolo demaniale ceduto al Comune sul quale dovrà sorgere la struttura), il dirigente dell’ufficio tecnico Raffaele Serpico e il direttore dei lavori Diego Diana. La ditta appaltatrice già con una nota aveva segnalato all’Ente che dopo circa tre anni, con il Covid e gli eventi sociopolitici in atto, c’è stato un incremento dei costi che vanno rivalutati. I tecnici e l’assessore hanno rassicurato la ditta che certamente gli incrementi dei costi, valutati oggettivamente, saranno riconosciuti.

Intanto, la stessa ditta si è impegnata nei prossimi giorni ad aprire il cantiere con la recinzione di tutta l’area mentre, contemporaneamente, presenterà la valutazione analitica dell’incremento economico. L’incontro si è chiuso con la soddisfazione di tutti i partecipanti, uno in particolare, Paolo Santulli. «È stata – ha dichiarato quest’ultimo a margine dell’incontro – una corsa ad ostacoli infinita. E non ancora è conclusa, dobbiamo trovare i fondi necessari a pagare l’aumento dei costi. Ci riusciremo, la nostra resilienza è ormai nota. Guai ai vinti»

«Il cantiere – ha dichiarato, da parte sua, il vicesindaco Villano – non è ancora aperto. La ditta chiede, a mio avviso giustamente, una revisione del prezzo tenuto conto che l’appalto è stato assegnato più di due anni fa. Gli aumenti di questo ultimo periodo lo dimostrano. La ditta, comunque, si è resa disponibile a recintare nell’immediatezza l’intera area per evitare ulteriori sversamenti di rifiuti che potrebbe condizionare l’ulteriore inizio dei lavori. La ditta e i tecnici del Comune di Aversa si incontreranno per concordare la revisione dei costi. Credo che nel giro di due settimane riusciremo ad attivare concretamente l’inizio dei lavori».

«L’impianto di Aversa – ha continuato Santulli – una volta concluso, potrà moltiplicare il numero dei giovani praticanti. Aversa, con la sua pista ad otto corsie, rappresenterà uno dei principali impianti della Regione, secondo solo a quella del San Paolo di Napoli, adeguato in occasione delle Universiadi. Pertanto, contiamo di entrare nell’organizzazione di gare nazionali ed anche internazionali. Il rilancio e il riscatto del nostro territorio, passa anche attraverso queste conquiste, che promuovono anche lo sviluppo».

Scrivici su Whatsapp
Benvenuto in Pupia. Come possiamo aiutarti?
RedazioneWhatsappWhatsApp
Condividi con un amico