Politica

Raid a Pignataro Maggiore contro il bene anticamorra, Santillo: “Preoccupante Isolamento”

di Redazione

Agostino Santillo, senatore del Movimento 5 Stelle, manifesta vicinanza ai ragazzi di Apeiron, la cooperativa che gestisce il bene confiscato “Cento Moggi”, a Pignataro Maggiore (Caserta), che nella notte tra sabato e domenica hanno subito l’ennesimo furto con danneggiamenti e atti di vandalismo, tra cui la targa gettata a terra e sulla quale i balordi hanno urinato. – continua sotto –

“Ho manifestato in un colloquio con il presidente della cooperativa, Emiliano Sanges, tutta la mia vicinanza personale e istituzionale. – fa sapere Santillo – L’ho sentito piuttosto preoccupato, dato che il bene confiscato sta subendo negli ultimi tempi una serie incresciosa di furti e atti vandalici, che con ogni probabilità hanno un chiaro scopo intimidatorio. Proprio per questo lo Stato non può tirarsi indietro e far sentire tutta la presenza sul territorio, soprattutto al fianco di chi combatte la camorra quotidianamente”.

Santillo ha offerto ai ragazzi della cooperativa tutto il suo sostegno e ha annunciato che si farà portavoce di questo caso ai massimi livelli istituzionali. “Si tratta di fatti – sostiene il senatore pentastellato – che non possono passare sotto traccia e che devono trovare una condanna totale anche dalle istituzioni locali, alcune delle quali, a dire il vero, potrebbero fare sicuramente di più. Questo senso di isolamento denunciato da Emiliano Sanges – conclude Santillo – è piuttosto preoccupante ed è un problema che riguarda direttamente le istituzioni locali e provinciali casertane”.

Scrivici su Whatsapp
Benvenuto in Pupia. Come possiamo aiutarti?
RedazioneWhatsappWhatsApp
Condividi con un amico