Politica

Caserta, ciclovie urbane: 2,8 milioni dal Pnrr. Marino: “Collegheremo sedi universitarie e scuole con hub di interscambio”

di Redazione

Caserta – “L’obiettivo è realizzare una ciclovia urbana che parta dalle sedi universitarie cittadine e colleghi i principali hub di interscambio come la stazione ferroviaria ed i parcheggi della città anche con gli istituti scolastici del capoluogo. Caserta diventerà una città all’avanguardia per la mobilità sostenibile con specifico riferimento ai casa-scuola-università e casa-lavoro”. – continua sotto –

Lo ha dichiarato il sindaco Carlo Marino commentando il finanziamento di quasi 2 milioni e 800mila euro (2.780.756) ottenuto dal Ministero delle infrastrutture e della mobilità sostenibili, nell’ambito delle misure del Pnrr riferite al “Rafforzamento mobilità ciclistica – Ciclovie urbane”.

Le risorse sono destinate al rafforzamento della mobilità ciclistica e in particolare alla costruzione di km aggiuntivi di piste ciclabili urbane e metropolitane, da realizzare nelle città che ospitano le principali università, da collegare a nodi ferroviari o metropolitani, ad opera dei comuni.

“Un finanziamento importante che si inserisce perfettamente – ha aggiunto Marino – nel lavoro di pianificazione di una nuova e più moderna mobilità sostenibile della città di Caserta, a partire dalla pista ciclabile su via Tescione il cui iter amministrativo è in dirittura d’arrivo ed il cui cantiere sarà avviato a breve e dalla realizzazione dell’asse ciclabile che collegherà corso Giannone con la Biblioteca di via Laviano, per il quale abbiamo completato la progettazione definitiva. L’Amministrazione comunale conferma la sua grande capacità di intercettare finanziamenti regionali e nazionali. Soltanto per il Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza – ha concluso il sindaco – abbiamo già ottenuto circa 48 milioni di euro di finanziamenti in diversi settori, dall’edilizia residenziale pubblica agli interventi di rigenerazione urbana, per arrivare oggi alla mobilità sostenibile”.

Scrivici su Whatsapp
Benvenuto in Pupia. Come possiamo aiutarti?
RedazioneWhatsappWhatsApp
Condividi con un amico