Cronaca

Monopoli, sequestrati stabilimenti non in regola con normativa ambientale e antincendio

di Redazione

Gli uomini del Nucleo operativo di polizia ambientale (Nopa) della Guardia Costiera di Bari hanno eseguito a Monopoli due decreti di sequestro preventivo relativi rispettivamente a stabilimenti industriali situati sia nella zona industriale che nel centro cittadino. – continua sotto –

Gli opifici, estesi per 20mila metri quadrati, sono in uso alle società “Block shaft srl” (che produce antifurti e accessori per autoveicoli), alla carrozzeria “Tony car srl” e alla “Palmieri snc” in cui venivano effettuate attività di estrusione, stampaggio e lavorazione di materie plastiche e tessitura di ciniglia.

Secondo quanto accertato dalla Guardia costiera, le società avrebbero esercitato “in assenza dell’obbligatoria autorizzazione alle emissioni in atmosfera, in carenza di sistemi di trattamento delle acque meteoriche di dilavamento e delle acque di prima pioggia nonché – nonostante si tratti di attività che comportino la detenzione e l’impiego di prodotti infiammabili, incendiabili o esplodenti, con pericolo per l’incolumità in caso di incendio gravi – in assenza di un valido certificato di prevenzione incendi e/o Scia antincendio”.

Sarebbe emerso, inoltre, che il Certificato di Agibilità dei locali in uso ad una delle società oggetto di misura cautelare, inquadrata nel contesto urbano seppur poco visibile, risultava rilasciato esclusivamente per “deposito merci varie”. Sale a sei, inclusi quelli di oggi, il numero complessivo dei provvedimenti adottati nei confronti di stabilimenti industriali nell’ambito della più ampia attività investigativa, in corso da mesi, da parte del Nopa. IN ALTO IL VIDEO

Scrivici su Whatsapp
Benvenuto in Pupia. Come possiamo aiutarti?
RedazioneWhatsappWhatsApp
Condividi con un amico