Spettacoli

Gricignano, la grande musica in chiave humor: il “Cinquetto” chiude la stagione di concerti all’istituto “Santagata”

di Antonio Taglialatela

Gricignano (Caserta) – Possono le musiche di Vivaldi, Bach, Mozart, Beethoven, Rossini, Tchaikovsky, Brahms, Mendels-sohn, Verdi e Ravel far morire dalle risate? Sì, se sono proposte dal “Cinquetto”, ensemble composto da cinque professori d’orchestra del Teatro di San Carlo di Napoli che diffondono la bellezza della musica attraverso il divertimento. Quattro violini, quelli di Giuseppe Carotenuto, Salvatore Lombardo, Nicola Marino e Angelo Casoria, e il contrabbasso di Giovanni Stocco, sono stati i protagonisti, lo scorso 6 dicembre, dell’ultimo appuntamento di una serie di concerti proposti dall’istituto comprensivo statale “Filippo Santagata” di Gricignano. – continua sotto –  

L’idea del Cinquetto nasce dal gioco e dall’affiatamento dei suoi membri che, durante le prove e dietro le quinte del teatro più antico d’Europa, si ritrovano insieme per riprendere i temi musicali delle composizioni in programmazione e rivederli in modo quasi parossistico, esagerandone i tratti tematici, edulcorandoli con un’interpretazione del tutto personale, volutamente buffa e simpatica.

“Si è trattato del quinto e ultimo evento del ‘Piano Estate’ concepito dalla nostra scuola come una ripresa della cosiddetta ‘normalità’, della socialità, soprattutto dopo le restrizioni dovute alla pandemia, ma anche un’apertura dell’istituto al territorio come già avvenuto per gli eventi dei mesi scorsi”, ha spiegato la dirigente scolastica Loredana Russo. “Ho personalmente voluto l’esibizione dei direttori d’orchestra del ‘Cinquetto’ – fa sapere la dirigente – perché li ho ammirati qualche anno fa al Teatro San Carlo e ne sono rimasta affascinata, così come il pubblico dell’altra sera, entusiasta per l’originale performance che ha visto i maestri dialogare con il pubblico, eseguendo in chiave umoristica memorabili opere dei più grandi compositori della storia”. SOTTO UNA GALLERIA FOTOGRAFICA

Scrivici su Whatsapp
Benvenuto in Pupia. Come possiamo aiutarti?
RedazioneWhatsappWhatsApp
Condividi con un amico