Società

Erasmus+, il Liceo “Siani” di Aversa illustra il suo progetto europeo alla Reggia di Caserta

di Redazione

Aversa (Caserta) – Giovedì 16 dicembre, nella sala Romanelli della Reggia di Caserta, si terrà il seminario a conclusione del progetto Erasmus+ K2 (St.A.R.T.UPtoEU), nato da un partenariato strategico che il Liceo “Giancarlo Siani” di Aversa ha attivato in questi ultimi tre anni in collaborazione con la Reggia di Caserta, l’Università degli Studi Pegaso, l’associazione Bimed e le scuole straniere Europaschule Langerwehe Gesamtschule (Langerwehe – Germania), IES Jaume II el Just (Tavernes de La Valldigna, Spagna) e Gymnazium, Praha 4 (Repubblica Ceca).

St.A.R.T.UPtoEU (Storytelling Ancient Roman Traces up to Eu) ha avuto come finalità primaria quella di avvicinare studenti provenienti da diversi Stati alla storia antica dei loro Paesi, attraverso la conoscenza del loro patrimonio culturale, materiale e immateriale, in modo da consolidare l’identità europea e ritrovando nelle differenze un senso di appartenenza fondato sulla storia comune.

Nel corso di questi tre anni, oltre alle mobilità all’estero per la formazione e per l’organizzazione, il team Erasmus del Liceo “Siani” di Aversa ha lavorato in sinergia con scuole e organizzazioni partner (Pegaso, Bimed e Reggia di Caserta) per realizzare una piattaforma multimediale dedicata allo storytelling per la condivisione di miniguide e videoguide dei Paesi, un tempo province romane o in contatto con i Romani; una piattaforma di apprendimento con corsi su beni culturali e tecniche di storytelling; un racconto in lingua inglese scritto a più mani dagli studenti delle scuole partecipanti; produzione di oggetti/gadget in stampa 3D attraverso l’attivazione di startup; un glossario dei beni culturali multilingue. – continua sotto –  

Considerato il particolare periodo di emergenza epidemiologica, che ha interrotto e rallentato la realizzazione del progetto, l’iniziativa del 16 dicembre alla Reggia vuol essere testimonianza della presenza di una scuola attiva sul territorio nonostante le difficoltà. IN ALTO UNA GALLERIA FOTOGRAFICA

Scrivici su Whatsapp
Benvenuto in Pupia. Come possiamo aiutarti?
RedazioneWhatsappWhatsApp
Condividi con un amico