Sport

Aversa, sequestrata struttura nel campo degli Arcieri Normanni

di Antonio Arduino

Aversa (Caserta) – La Polizia municipale di Aversa sequestra la struttura coperta realizzata dall’associazione sportiva dilettantistica “Arcieri Normanni”, presieduta da Rita Troncone, situata in via Giotto, in un’area verde che circonda il plesso ex IV Circolo Didattico dell’Istituto comprensivo “Domenico Cimarosa”. – continua sotto –

La struttura, realizzata con una spesa di 14 mila euro, finanziati dalla associazione, sostituiva una struttura coperta preesistente simile ad una serra funzionante da campo di tiro deteriorata dal tempo ed è stata dotata di una pedana necessaria per consentirne l’accesso a diversamente abili su sedia a rotelle. Il sequestro conservativo sarebbe avvenuto perché sarebbe stato messo in atto un abuso edilizio, stando a quanto affermato dal fondatore della Asd Arcieri Normanni nata nel 1985 ed operante ad Aversa da quell’epoca, con risultati di rilievo a livello nazionale che le hanno meritato di ottenere la Stella d’Oro del Coni, e proiettato dal 1994 alla formazione di atleti in grado di ben figurare alle Paralimpiadi.

Tutto questo ora è messo in discussione dal sequestro effettuato dai caschi bianchi. Certamente se la legge ha imposto questa decisione è necessario che l’amministrazione comunale intervenga per dare una possibilità alternativa agli Arcieri Normanni di continuare nella loro attività che è estremamente importante anche dal punto di vista sociale giacché offre ai giovani la possibilità di un’alternativa alla strada e a tutti i rischi ad essa connessi, come droga e delinquenza, e ai diversamente abili la possibilità di vivere una vita all’insegna della socialità. Come hanno dimostrato i recenti successi italiani alle Paraolimpiadi (guarda il video).

Per chiarire tutti gli aspetti della questione domani, venerdì 17 dicembre, alle ore 15, nel campo di tiro posto in via Giotto i responsabili dell’associazione esporranno l’intera questione in un’apposita conferenza stampa.

Scrivici su Whatsapp
Benvenuto in Pupia. Come possiamo aiutarti?
RedazioneWhatsappWhatsApp
Condividi con un amico