Sport

Nations League: Spagna batte Italia a San Siro e vola in finale

di Redazione

La Spagna batte 2-1 l’Italia a San Siro nella prima semifinale di Nations League. Al Meazza gli iberici hanno sbloccato il risultato con Ferran Torres, abile a sfruttare un cross dalla sinistra di Oyarzabal. Al 41′ l’Italia resta in 10 per l’espulsione di Bonucci e poco dopo la Spagna raddoppia, ancora con Ferran Torres. Nel secondo tempo gli Azzurri provano a riaprire il match, palo di Chiesa (in fuorigioco) e nel finale accorcia Pellegrini in contropiede servito da Chiesa. Ma sono gli spagnoli a volare in finale, domenica 10 ottobre (ancora al Meazza) contro la vincente tra Belgio e Francia. A San Siro presenti 37mila spettatori su 37mila posti disponibili, data la capienza ridotta al 50% causa restrizioni Covid. – continua sotto –

La Spagna ha spezzato l’incantesimo dell’Italia imbattibile di Roberto Mancini. La serie positiva degli azzurri durava da oltre tre anni e aveva permesso loro di raggiungere il record di 37 partite senza sconfitte superando il primato assoluto del Brasile. Il traguardo era stato tagliato grazie al 5-0 rifilato alla Lituania nell’ultimo match di qualificazione ai Mondiali 2022. L’imbattibilità della Nazionale guidata da Roberto Mancini durava da Italia-Ucraina 1-1 del 10 ottobre 2018. L’ultima sconfitta prima di stasera risaliva al 10 settembre di tre anni fa, 0-1 a Lisbona contro il Portogallo, in Nations League. La serie positiva interrotta stasera è fatta di 31 partite ufficiali e 6 amichevoli, nelle quali la nazionale di Mancini ha collezionato 28 vittorie e 9 pareggi. Il precedente primato positivo per una nazionale azzurra apparteneva a Vittorio Pozzo: sotto la sua guida l’Italia non aveva subito sconfitte per 30 gare consecutive fra il 24 novembre 1935 (Italia-Ungheria 2-2) ed il 20 luglio 1939 (Finlandia-Italia 2-3).

“Dispiace perdere così, ma questa sconfitta ci dà grande forza morale”: sono le prime impressioni di Roberto Mancini, ct azzurro, dopo il ko con la Spagna. “Le partite sono cosi, alle volte certi episodi le condizionano – dice il ct -. Il primo tempo poteva finire 1-1, la Spagna gioca benissimo ma noi abbiamo fatto un errore che non dovevamo commettere”. Mancini commenta l’espulsione di Bonucci: “Il fallo del secondo giallo non l’ho visto, Leonardo ha sbagliato sulla prima ammonizione: non doveva protestare. I fischi a Donnarumma? Mi dispiace tantissimo”.

Scrivici su Whatsapp
Benvenuto in Pupia. Come possiamo aiutarti?
RedazioneWhatsappWhatsApp
Condividi con un amico