Società

Aversa, un condominio adotta quattro cani randagi

di Livia Fattore

Aversa (Caserta) – Un condominio di Aversa adotta quattro randagi, curandoli e accudendoli a proprie spese e sopperendo all’assenza di Asl e Comune che non hanno mai risposto all’appello dei residenti. Negli stessi giorni l’assessore al ramo Elena Caterino annuncia che è stato varato in giunta l’Ufficio per i diritti degli animali. Ma, andiamo per ordine. – continua sotto – 

“Al momento, – afferma Lucio Paggiarino, uno dei condomini più attivi – sono rimasti in quattro. Il cane nero è femmina, è stata sterilizzata con il contributo delle persone che abitano in via Giorgio Amendola, le è stato messo un collare antiparassitario, ed acqua e cibo non mancano mai. La convalescenza la sta facendo a casa di Federica Cacciuolo”. – continua sotto – 

Intanto, è stata approvata in giunta una delibera per l’istituzione dell’Ufficio Diritti degli Animali. Lo annuncia Elena Caterino, assessore con delega al Randagismo del Comune di Aversa, promotrice dell’iniziativa. “Negli ultimi mesi ho avuto – spiega Caterino – un proficuo confronto con le associazioni che si occupano di tutela degli animali e abbiamo pensato di rafforzare i processi di sinergia istituzionale e collaborazione, istituendo, a costo zero per le casse dell’ente, un apposito ufficio, che sarà aperto al pubblico per quattro ore settimanali, al fine di porre in essere pratiche virtuose di tutela e sensibilizzazione sul tema. Nei prossimi giorni pubblicheremo l’avviso pubblico aperto a tutte le associazioni del settore”. – continua sotto – 

“Attraverso questo ufficio – aggiunge Caterino – tra le altre, saranno poste in essere attività di informazione, consulenza e sensibilizzazione alla cittadinanza sui temi legati al benessere animale; un censimento delle colonie feline e relativi interventi di cura e sterilizzazione; la creazione di una banca dati dei randagi, prelevati, sterilizzati, reimmessi e/o adottati e di quelli presenti nel canile convenzionato; l’incentivazione alle adozioni dei cani presenti nel canile convenzionato”.

Scrivici su Whatsapp
Benvenuto in Pupia. Come possiamo aiutarti?
RedazioneWhatsappWhatsApp
Condividi con un amico