Aversa

Roghi tossici, i sindaci aversani a Draghi: “Diventino un’emergenza nazionale”

Draghi faccia diventare l’emergenza che si sta vivendo nella cosiddetta “Terra dei Fuochi” una emergenza nazionale. Questo il succo di una breve nota che il sindaco di Aversa, Alfonso Golia, ha inviato al presidente del consiglio Mario Draghi a nome di 17 dei 19 sindaci dell’agro aversano (due comuni sono attualmente commissariati). – continua sotto – 

I primi cittadini, dopo aver sottolineato di aver apprezzato la visita del premier al carcere di Santa Maria Capua Vetere, dove il 6 aprile 2020 i detenuti vennero picchiati da poliziotti della penitenziaria, chiedono allo stesso presidente del Consiglio di avere la medesima attenzione, elevandolo a “priorità nazionale”, per un problema grave, quello dei roghi di rifiuti, che esiste da anni e che impatta negativamente su tutta la cittadinanza del Casertano. Nella breve lettera inviata alla Pec della Presidenza del Consiglio, Golia, a nome anche degli altri colleghi, parte dalle parole pronunciate da Draghi qualche giorno fa mentre era in visita nel carcere sammaritano, “Non c’è giustizia dove c’è abuso”, per estenderne la portata. – continua sotto – 

“Ci scusi se ci permettiamo di parafrasarle – scrive Golia – ma sentiamo il dovere di dirle che non c’è giustizia dove non c’è sicurezza. I nostri territori da decenni sono afflitti da una cronica carenza di personale delle forze dell’ordine che compromette il controllo del territorio”. Subito dopo la descrizione di come si vive in questa parte della Penisola (“Sappia che senza controllo continuano a dilagare i roghi tossici che rendono l’aria irrespirabile e ci costringono, nonostante il caldo torrido, a barricarci in casa, chiudere balconi e finestre per non esporci alle diossine”), la richiesta che chiude la nota: “Caro presidente, Le chiediamo di far diventare i roghi tossici un’emergenza nazionale, una priorità del suo Governo affinché si riesca laddove tanti suoi predecessori hanno fallito: dare a questa terra speranza e futuro”.

You must be logged in to post a comment Login

I nostri Video

News Recenti

Condividi con un amico