Cronaca

Napoli, 30enne ucciso nel quartiere Miano a colpi d’arma da fuoco

di Redazione

Omicidio in pieno giorno alla periferia di Napoli. Antonio Avolio, 30enne del quartiere Piscinola, già noto alle forze dell’ordine, è stato ucciso in strada con colpi d’arma da fuoco. E’ accaduto intorno alle 12 di stamani, nel rione San Gaetano del quartiere Miano, all’incrocio tra via Teano e via Comunale Piscinola. Le indagini sono affidate ai militari della compagnia Stella e del nucleo investigativo di Napoli. – continua sotto – 

Ritenuto vicino al clan Lo Russo, il 30enne, del quartiere Piscinola, nel 2016 fu arrestato per un tentativo di estorsione ai danni di un imprenditore della zona e rinchiuso in carcere a Tolmezzo (Udine). Era tornato in libertà appena un anno fa. Secondo una prima ricostruzione, l’uomo si trovava in sella a un motorino Honda Sh quando è stato raggiunto da due colpi d’arma da fuoco, uno di questi alla zona cervicale. – continua sotto – 

E’ il secondo omicidio che avviene a Miano negli ultimi mesi dopo quello di Salvatore Milano, ucciso il 22 aprile scorso in un bar di via Vittorio Veneto (leggi qui).

Scrivici su Whatsapp
Benvenuto in Pupia. Come possiamo aiutarti?
RedazioneWhatsappWhatsApp
Condividi con un amico