Aversa

Aversa, Oliva su isole ecologiche e differenziata: “Amministrazione rimasta a guardare”

Aversa (Caserta) – “A volte sarebbe più dignitoso dire ‘Ho sbagliato’”. Così il consigliere Alfonso Oliva di Fratelli d’Italia dopo la risposta dell’assessore all’Ambiente, Elena Caterino, alle critiche sulla situazione delle isole ecologiche e, più in generale, della raccolta differenziata in città.

“Se le condizioni dell’isola ecologica erano pessime – sostiene Oliva – significa che l’amministrazione prima del passaggio di cantiere (ottobre 2020) non ha vigilato sull’operato della Senesi. Per quanto riguarda i tempi per la ristrutturazione, l’assessora dice di aver predisposto tutto ma non ci sono i fondi in bilancio visto che oggi si lavora in dodicesimi. Bene, innanzitutto potevano acquistarli nell’anno precedente. Ma va precisato che le colpe della mancata approvazione ad oggi del bilancio è sempre dell’amministrazione comunale. Pertanto, mentre si approva il bilancio e si preparano tutti gli atti della gara per i lavori, significa che prima di un anno l’isola ecologica in zona Cappuccini non aprirà, con un notevole danno ai cittadini”.

Poi l’esponente dell’opposizione chiede: “I costi per la mancata gestione delle due isole saranno defalcate alla società che attualmente gestisce il servizio? L’assessora parla solo dell’isola di Cappuccini, ma sembrerebbe interpretare dalle sue parole che dimentica l’esistenza della seconda? Oppure ha deciso di non riaprire più quella di via Perugia? L’assessora chiaramente asserisce che con la Senesi la differenziata era al 34%, mentre ora dovrebbe essere al 40%, ma a questo punto la domanda viene spontanea: in circa due anni l’amministrazione comunale è stata a guardare un simile disastro senza fare nulla?”.

You must be logged in to post a comment Login

I nostri Video

News Recenti

Condividi con un amico