Aversa

Aversa, Gianluca Golia: “L’amministrazione dei selfie sempre più ridicola”

Aversa (Caserta) – “Giovedì, in Consiglio comunale, tra urla isteriche e atteggiamenti molto poco confacenti ai ruoli istituzionali che si ricoprono, è andata in scena l’ennesima pantomima della nuova maggioranza del sindaco Alfonso Golia”. Gianluca Golia, consigliere di opposizione tra i meno polemici ed istrionici, commenta lo “spettacolo”, desolante, dato da una maggioranza arcobaleno che cerca di convincere in primo luogo se stessa per quanto avvenuto con i ribaltoni collettivi. – continua sotto –

“La discussione aperta dal primo cittadino, per giustificare il perché di certe scelte (riferendosi a quanto accaduto il 23 dicembre scorso) – ha continuato Gianluca Golia – ha riaperto una pagina mortificante della pseudo-politica che questa maggioranza rappresenta. Il dato sconvolgente e, a mio avviso, mortificante per l’intera città è che qualche consigliere di maggioranza ha avuto il coraggio di parlare di ‘senso di responsabilità a costo zero’. A costo zero sarebbe stato se non ci fossero stati avvicendamenti in giunta, se ognuno avesse mantenuto le proprie posizioni pur lavorando ad un progetto comune per il bene della città ma, non essendo così la situazione, mi sembra ridicolo parlare di costo zero”. – continua sotto –

Dopo aver commentato quanto avvenuto in consiglio, passa alle cose che non funzionano in città: “Intanto, la città soffre ancora tanto. Tante sono le criticità che quotidianamente i nostri concittadini vivono sulla loro pelle; ricordiamo ahimè un mercato ortofrutticolo ancora chiuso, il servizio della sosta a pagamento ancora bloccato, un servizio di igiene urbana a metà (isole ecologiche ancora chiuse, cestini per strada inesistenti rispetto a quelli preventivati, un servizio di distribuzione dei sacchetti ancora fermo), aree verdi incolte. Nel frattempo però, l’amministrazione dei selfie si glorifica pensando ad un nuovo piano traffico e mobilità (senza avere le basi), all’avvento di un polo museale utile solo a chi deve mettersi una medaglietta in petto, tralasciando la gestione delle attività sportive comunali e relative strutture (palazzetto dello sport e palestre varie)”. Triste la conclusione: “Insomma, ancora una volta, questa amministrazione, totalmente scollata dalla realtà, pensa a vender slogan e a preoccuparsi molto poco della realtà”.

You must be logged in to post a comment Login

I nostri Video

News Recenti

Condividi con un amico