Sant’Arpino

Sant’Arpino, al via i lavori di manutenzione del ponte ferroviario

Sant’Arpino (Caserta) – Restyling al via per quello che può essere considerato il biglietto d’ingresso a Sant’Arpino per quanti provengono dalla provincia di Napoli: il ponte ferroviario che, come annuncia il sindaco Giuseppe Dell’Aversana: «Da molti anni era in condizioni fatiscenti e pericolose. I lavori, iniziati l’altro giorno, renderanno più bello e più funzionale questo ingresso del paese». – continua sotto – 

I lavori del ponte fanno parte di un piano di interventi di manutenzione straordinaria finanziati dal decreto legge del 2019 che prevedeva misure urgenti di crescita economica e per la risoluzione di specifiche situazioni di crisi, nell’ambito del quale ai Comuni con popolazione compresa tra 10.001 e 20.000 abitanti è stato assegnato un contributo pari a 90.000 euro. «L’intervento, nello specifico, – ha spiegato il primo cittadino atellano illustrando quali saranno gli interventi previsti – riguarderà la messa in sicurezza ed ammodernamento del ponte con la prosecuzione del marciapiede che costeggia il ponte, adesso monco dell’ultimo tratto, la demolizione di manufatti in cemento ammalorati e pericolanti ad oggi usati come fioriere a protezione del pedone che saranno sostituiti da una barriera metallica, più stabile e sicura per il pedone stesso». – continua sotto – 

L’intervento, già appaltato alla fine del 2019, aveva incontrato una serie di ostacoli man mano superati. In primo luogo, si è dovuto superare l’ostacolo economico relativo allo sblocco della somma di 90.000 euro stanziati che, difatti, rientravano nella gestione e competenza dell’organismo straordinario di liquidazione, ancora in sospeso causa pandemia ed avverse condizioni climatiche. Il Comune di Sant’Arpino, infatti, a seguito di dissesto ha una parziale gestione delle proprie finanze. «Finalmente – ha dichiarato ancora dell’Aversana – da qualche giorno il cantiere è partito. Si tratta di un’opera di riqualificazione urbana oltre ad essere un intervento di messa in sicurezza, recuperiamo un tratto di mobilità lenta fino ad ora interdetto alla pedonabilità». – continua sotto – 

Quando i lavori saranno ultimati, infatti, il ponte sarà accessibile anche ai pedoni, in sicurezza, mentre sino a ieri non era previsto il loro transito e chi lo percorreva lo faceva a proprio rischio e pericolo utilizzando la carreggiata non essendovi marciapiedi. Per la sistemazione definitiva di quella zona, considerata nevralgica per la viabilità in ingresso e in uscita dal paese, diversi cittadini di Sant’Arpino, soprattutto i pendolari che devono raggiungere quotidianamente il napoletano, auspicano la realizzazione di una rotatoria tenuto conto della situazione di pericolo in cui versa la diramazione per raggiungere Sant’Antimo e la stazione ferroviaria, soprattutto di sera a causa della scarsa illuminazione pubblica.

You must be logged in to post a comment Login

I nostri Video

News Recenti

Condividi con un amico