Campania

De Luca: “Campania ormai in zona rossa, com’era prevedibile”

“Come era ampiamente prevedibile ormai siamo in zona rossa perché questo livello di contagio non si può più reggere”. Così Vincenzo De Luca, presidente della Regione Campania, in una diretta Facebook. – continua sotto –

“Oggi in Campania 2.500 casi, situazione ospedali pesante” – “La ricaduta sulla rete ospedaliera ormai è pesante, diventerà insostenibile alla lunga. Già oggi abbiamo un appesantimento della situazione degli ospedali, in particolare al Cardarelli si riversa ormai di tutto. È evidente che servono misure eccezionali”. Il governatore ha annunciato che “in Campania da oltre una settimana registriamo circa 2.500 nuovi positivi al giorno. Anche oggi siamo a 2.500 contagi. La situazione è pesante, dobbiamo essere attenti e capire che siamo ormai di fronte alla terza ondata”. – continua sotto –

“Sindaci di grandi città non hanno fatto niente” – “Da settimane l’Italia è abbandonata a sé stessa. In Campania alcuni sindaci hanno fatto il loro dovere, ma ci sono sindaci di grandi città che non hanno fatto niente. Anzi, fino a qualche giorno fa incentivavano le aperture serali”. “Abbiamo registrato comportamenti scorretti, c’è stato un clima di rilassamento generale. In alcuni weekend – ha aggiunto il governatore – le spiagge erano gremite come a Ferragosto. In tanti territori, insieme ad atteggiamenti di assoluta scorrettezza, abbiamo registrato l’assoluta mancanza di controllo. Abbiamo avuto quartieri abbandonati, alle 18 non c’era più nessun controllo, neanche sull’uso delle mascherine”. – continua sotto –

Vaccino, De Luca: “Pronti a produrlo in Campania” – “Oltre che aspettare la distribuzione dei vaccini ci muoviamo in queste due direzioni: acquistare qualche milione di vaccini sul piano mondiale e lavorare per una ristrutturazione di aziende campane per produrre qui i vaccini”. “Ci sono aziende – ha spiegato il governatore – che producono farmaci e possono attrezzarsi con l’aiuto della Regione, un aiuto finanziario rilevante, per avere le tecnologie necessarie. È un’operazione che richiederà non meno in quattro mesi dal momento in cui dovessimo stipulare un accordo”. L’obiettivo è di investire “alcune decine di milioni – ha annunciato – per una riconversione industriale di aziende che possano produrre il vaccino in Campania, che dovrà essere sempre autorizzato e certificato dalle autorità sanitarie”. – continua sotto –  

Lombardia inizia vaccini quando Campania completa “In Lombardia cominciano la vaccinazione del personale scolastico l’8 marzo. Noi in Campania il 10 avremo concluso la campagna vaccinale per la scuola”. – continua sotto –

Elezioni, De Luca: “Grave e irresponsabile rinvio in autunno” – “Il governo ha assunto una decisione sbagliata, grave e irresponsabile spostando la data delle elezioni amministrative. È una tornata elettorale importante, milioni di cittadini saranno chiamati al voto per una tornata che prevede i ballottaggi”. “Stanno pensando di far votare il 4 ottobre, il che significa presentare le liste il 4 settembre. Ancora una volta – sottolinea – quelli che dovrebbero essere mesi dedicati solo alla scuola vedranno una totale distrazione delle istituzioni rispetto al problema della scuola. È di una gravità unica. L’unica finestra tranquilla sarebbe quella compresa tra fine giugno e la prima decade di luglio”. “Come avvenuto lo scorso anno – avverte De Luca – la politica politicante calpesta la dignità del mondo della scuola”. – continua sotto –  

Scuola – “Voucher da 500 euro per acquisto tablet e pc” – “Investiamo 37 milioni di euro per dare un voucher da 500 euro, se l’Isee non supera i 20mila euro, per l’acquisto di tablet e pc per la Dad”. – continua sotto –  

“Arrestare piccoli delinquenti dopo assalto treno Eav” – “Un gruppo di giovani delinquenti a Sant’Anastasia ha preso a calci uno sportello di un treno Eav e rotto il vetro mentre il mezzo partiva. È stata una piccola banda di piccoli delinquenti. C’erano le telecamere che hanno fatto le riprese. Mi auguro che questi delinquenti siano arrestati quanto prima. Prima o poi li prendiamo e li mandiamo in galera”. IN ALTO IL VIDEO

You must be logged in to post a comment Login

I nostri Video

News Recenti

Condividi con un amico