Napoli

Napoli, Astrazeneca sospeso: l’annuncio ai “vaccinandi” alla Mostra d’Oltremare

Napoli – Mentre decine di persone, nel pomeriggio del 15 marzo, erano in fila alla Mostra d’Oltremare di Napoli per ricevere il vaccino Astrazeneca, un responsabile della struttura dell’Asl Napoli 1 ha annunciato la stop alle vaccinazioni ordinato dall’Aifa, l’agenzia italiana per il farmaco, a scopo precauzionale, per valutare, in coordinamento con Ema (Agenzia europea per i medicinali) e gli altri Paesi europei, “congiuntamente tutti gli eventi che sono stati segnalati a seguito della vaccinazione”. – continua sotto – 

La decisione dell’Italia è giunta poco dopo quella della Germania per effettuare “ulteriori indagini” dopo le segnalazioni di casi di trombosi in relazione alla vaccinazione in diversi Paesi europei. La somministrazione del vaccino AstraZeneca è stata sospesa anche in Danimarca, Norvegia, Islanda,  Bulgaria, Irlanda e Paesi Bassi. – continua sotto – 

Oxford su AstraZeneca: “I dati escludono incremento trombosi” – Le verifiche aggiornate condotte in Gran Bretagna forniscono “prove molto rassicuranti” sui vaccini anti Covid prodotti da AstraZeneca (già somministrati sull’isola ad oltre 11 milioni di persone) e confermano che non vi è “un aumento di casi di trombi sanguigni” fra coloro che lo hanno ricevuto. Lo ha detto alla Bbc il professor Andrew Pollard, responsabile in seno all’università di Oxford del progetto di ricerca da cui il vaccino AstraZeneca è nato. I dati, ha notato Pollard, riguardano la Gran Bretagna, cioè “il Paese che ha finora somministrato la maggior delle dosi (di questo antidoto) in Europa”. IN ALTO IL VIDEO

You must be logged in to post a comment Login

I nostri Video

News Recenti

Condividi con un amico