Cronaca

Camorra e appalti rifiuti: arrestato imprenditore di Casapesenna vicino al clan Zagaria

di Redazione

A Casapesenna (Caserta) i carabinieri del nucleo investigativo del comando provinciale di Caserta hanno dato esecuzione a un’ordinanza di custodia cautelare in carcere, emessa dal Tribunale di Napoli, su richiesta della locale Procura Antimafia, nei confronti del 54enne Raffaele Parente, ritenuto gravemente indiziato di associazione di tipo mafioso. – continua sotto – 

L’indagine, supportata dalle dichiarazioni di alcuni collaboratori di giustizia, è iniziata nell’agosto del 2017 all’indomani dell’ennesimo sversamento abusivo di rifiuti urbani, scoperto in flagranza, in un terreno a cavallo tra le provincie di Napoli e Caserta. – continua sotto – 

Imprenditore attivo nel movimento terra e recupero dei rifiuti solidi urbani, attraverso varie società di trasporti, tra cui la “Parente Trasporti” (intestata al fratello Claudio ma di fatto a lui riconducibile), Raffaele Parente è considerato inserito nella fazione Zagaria del “clan dei casalesi”, tramite cui riusciva ad ottenere l’assegnazione di diversi appalti nel settore del trasporto rifiuti.

Scrivici su Whatsapp
Benvenuto in Pupia. Come possiamo aiutarti?
RedazioneWhatsappWhatsApp
Condividi con un amico