Società

Raccolta rifiuti a Gricignano, Flaica Cub a Econova: “I nostri operatori non sono furbetti”

di Antonio Taglialatela

Gricignano (Caserta) – “Gli operatori ecologici iscritti al sindacato Flaica Cub sono estranei alle gravi violazioni evidenziate dalla Econova”. Non ci sta Raffaele Docimo, sindacalista della segreteria regionale della Flaica Cub, alle accuse rivolte dal dottor Nicola Porcaro, amministratore unico della Econova, azienda concessionaria del servizio di igiene urbana a Gricignano, che, in una nota inviata a Pupia, ha annunciato la preparazione di un dossier in cui vengono documentati casi di assenteismo “tattico” per malattia, danneggiamenti agli automezzi, soste non autorizzate in esercizi pubblici e casi di “furbetti del cartellino” di cui si sarebbero resi responsabili alcuni dipendenti (leggi qui). – continua sotto – 

“L’amministratore unico parla di ‘furbetti del cartellino’. Al di là dell’estraneità dei nostri iscritti a tale accusa, poiché hanno sempre marcato regolarmente entrata e uscita – fa sapere Docimo – è il caso di evidenziare che abbiamo richiesto l’installazione di marcatempo sul cantiere. L’azienda dice di averlo consegnato al caposervizio ma non è ancora stato installato. Per questo, in una riunione tenutasi oggi (lunedì 11 gennaio, ndr.) ne abbiamo sollecitato l’immediata installazione”. Sulla questione dei danni subìti dagli automezzi, Docimo chiarisce: “Il deposito in cui si trovano gli automezzi è privo di sorveglianza. Non a caso, abbiamo sollecitato l’azienda ad installare delle videocamere proprio per scongiurare eventuali furti e atti di danneggiamento”. Anche sulle assenze cosiddette “tattiche” per malattia a ridosso di festività o di altri eventi, il sindacalista smentisce: “Non mi risultano questi episodi. I lavoratori che rappresento hanno sempre fatto il loro dovere”. – continua sotto – 

Non solo. Per la Econova il recente sciopero dello scorso 8 gennaio sarebbe una “ritorsione” da parte di chi pretenderebbe l’archiviazione di procedimenti disciplinari, in particolare quelli adottati dall’azienda in seguito ad un precedente sciopero tenuto lo scorso mese di settembre. Anche su questo Docimo puntualizza: “Quello sciopero di settembre non è mai avvenuto, i dipendenti erano al lavoro, e quindi i procedimenti disciplinari sono inopportuni. A tal proposito, abbiamo chiesto un arbitrato per il quale è stata nominata un’ispettrice del lavoro”. – continua sotto – 

Intanto, durante l’incontro tenutosi oggi pomeriggio nella sede della Flaica Cub, sono state trattate anche altre istanze oggetto di scontro tra azienda e lavoratori. Per quanto riguarda le indennità, come si evince dal verbale, l’azienda ha dichiarato di corrispondere tutto quando dovuto ai sensi della normativa vigente. Ma il sindacato ha dichiarato che, dal 1 luglio scorso, non viene erogato il ticket mensa di 1 euro giornalieri. Su questo punto l’azienda si è riservata di verificare. Così come ha riferito di verificare le ore di straordinario di cui i dipendenti lamentano il mancato pagamento sin dal 1 luglio scorso. Divergenze anche sull’indennità di autista per il terzo e quarto livello: l’azienda dichiara che viene erogata come da legge, mentre per il sindacato non risponde al vero. Le parti si sono aggiornate ad un successivo incontro che si terrà entro e non oltre dieci giorni.

Scrivici su Whatsapp
Benvenuto in Pupia. Come possiamo aiutarti?
RedazioneWhatsappWhatsApp
Condividi con un amico