Carinaro

Carinaro, gli alunni commemorano la Shoah. Natale: “L’importanza di ricordare”

Carinaro (Caserta) – A due giorni della ripresa delle attività in presenza, l’istituto comprensivo di Carinaro ha ritenuto doveroso organizzare una particolare commemorazione della “Giornata della Memoria”. – continua sotto – 

Il dirigente Ernesto Natale – che ha sempre sostenuto i viaggi ad Auschwitz per permettere alla nuova generazione di “comprendere” il dolore, l’umiliazione e l’annientamento prima dello spirito che del corpo, di persone che aveva come unico torto quello di appartenere ad una particolare fede religiosa e di non avere un proprio Stato – anche in questo periodo Covid ha fatto realizzare una maiolica che celebrasse come ogni anno “il ricordo” di questa drammatica pagina della nostra storia. Un’immagine che riproduce un’opera della pittrice Eva Fischer, dal titolo “Io non sapevo”, perché oggi più che mai c’è la necessità di chiarire gli eventi ai giovani alunni, di sviluppare in loro una coscienza critica che gli permetta di discernere il bene dal male, che li ponga nella consapevolezza che “discriminare” è sbagliato. – continua sotto – 

Toccanti sono stati i momenti che hanno preceduto la posa della maiolica. Il dirigente scolastico e una rappresentanza di alunni delle terze (Angelo Ferraiuolo, Luisana Napolano, Martina Mazzeo, Giusy Menditto e Raffaele Raimo), rispettosi delle norme anti-Covid, si sono recati nell’ atrio della scuola e con la docente di storia Carmela Del Pezzo hanno espresso il loro dissenso, con la lettura di poesie, riflessioni e giudizi in merito all’orrore di ciò che accadde 76 anni fa. Contemporaneamente, una classe terza dell’istituto era in collegamento video con le scuole di San Marcellino e Gricignano che, in un gemellaggio virtuale con alunni, dirigenti e sindaci, affrontavano storia, ricordi e fatti legati agli anni dei lager, delle persecuzioni e dello stermino. – continua sotto – 

La giornata si è conclusa con la proiezione in tutte le classi di un video “Carinaro, webinar nella Giornata della Memoria: incontro per ricordare le vittime della Shoah”, in cui il professore di Storia e Filosofia del Liceo “Cirillo” di Aversa, Pasquale Vitale, ha raccontato e spiegato fatti e particolari di questi eventi dal 1933 al 1945. “Nelle classi tutti i docenti hanno chiarito l’importanza di ricordare, la necessità di non essere discriminanti nei confronti di nessuno, l’esistenza di una sola razza quella umana”, ha commentato il preside Natale.

You must be logged in to post a comment Login

I nostri Video

News Recenti

Condividi con un amico