Società

Aversa, niente tavoli in strada e multe a raffica per “Belli di Mamma”: Comune condannato dal Tar

di Nicola Rosselli

Aversa (Caserta) – Il Comune di Aversa non dà riscontro alla richiesta di un locale della movida di mettere i tavoli in strada e il Tar lo condanna a rispondere alla richiesta entro trenta giorni, pena l’indicazione di un commissario ad acta da parte del prefetto di Caserta per dare una risposta all’imprenditore difeso dall’avvocato Fabrizio Perla. – continua sotto –

A non essere preso in considerazione dall’Ente il titolare del noto locale “Belli di Mamma”, in piazzetta San Paolo quando, pure in piena pandemia, praticamente tutti ad Aversa hanno messo decine e decine di tavoli in strada nel senso letterale del termine. Per “Belli di Mamma” nessuna risposta, come decretato dai magistrati amministrativi e tante sanzioni per occupazione abusiva di suolo pubblico da parte degli agenti di Polizia municipale. – continua sotto –

Il Tar, oltre a dichiarare il Comune a tutt’oggi inadempiente, illegittimamente silente e inerte nei confronti del locale (nel mentre gli faceva, invece, multe a raffica) lo ha anche condannato a pagare 2500 euro di spese di giudizio, più altri 1000 euro per il commissario, disponendo l’invio degli atti alla Corte dei Conti.

Scrivici su Whatsapp
Benvenuto in Pupia. Come possiamo aiutarti?
RedazioneWhatsappWhatsApp
Condividi con un amico