Home

Crisi di Governo, si apre spiraglio tra Conte e Renzi. Salvini spinge per maggioranza centrodestra

“Incontro interlocutorio” tra Giuseppe Conte e il presidente Sergio Mattarella. Quest’ultimo ha sottolineato la “necessità di uscire velocemente da questa condizione di incertezza” vista “la pandemia”.  – continua sotto – 

Conte: “Crisi? Spero di no, ma avanti solo con il sostegno di tutta la maggioranza” – “Una crisi? Spero di no”, ha affermato Giuseppe Conte rispondendo ad una domanda dei giornalisti al suo rientro a Palazzo Chigi. “Ho sempre detto che governo può andare avanti solo con il sostegno di tutte le forze di maggioranza. – ha aggiunto – Credo che una crisi non sarebbe compresa dal Paese in un moneto in cui ci sono tante sfide”.  “Mi auguro che non si arrivi alle dimissioni (delle ministre di Iv, ndr) anche perché sto lavorando per un patto di fine legislatura”. “Ci sono delle discussioni su alcuni temi, Italia viva evidentemente le ha già annunciate ma come avete visto sul Recovery Plan se ci si siede intorno a un tavolo si migliorano le cose”. “Io fino all’ultima ora lavorerò per rafforzare la coalizione. L’interesse dei cittadini viene prima di tutto”. – continua sotto – 

I “pontieri” al lavoro per ricucire strappo tra Conte e Renzi – Si apre uno spiraglio nel braccio di ferro tra il premier Giuseppe Conte e il leader di Italia Viva Matteo Renzi, che comunicherà la permanenza o meno dei ministri nell’esecutivo. Lo fa sapere l’Adnkronos citando da fonti di governo, secondo cui la soluzione alla crisi, ormai data per scontata, sembra a un tratto più vicina, grazie al lavoro dei pontieri che si stanno spendendo per uscire dal pantano. – continua sotto – 

Grillo: ci sia patto tra partiti, diventiamo costruttori – “Stiliamo insieme un patto tra tutti i partiti e lavoriamo per la ricerca di un obiettivo condiviso che altro non può essere che la ricerca del bene comune per il Paese. Lavoriamo uniti” e “cambiamo la nostra prospettiva di ricerca di quello che può essere utile al singolo individuo e raccogliamo l’esortazione che ci indirizza il Presidente Mattarella di diventare costruttori mettendo al primo posto il bene comune dell’Italia”. E’ quanto si legge in un post su Fb di Beppe Grillo che rilancia la lettera aperta ai partiti di maggioranza e opposizione pubblicata dal deputato M5s Giorgio Trizzino. – continua sotto – 

Salvini: “Su cinque punti precisi alternativa in Aula può esserci” – “Su cinque punti precisi un’alternativa in Parlamento ci può essere ed è nostro dovere offrirla agli italiani: salute, lavoro-imprese, scuola, infrastrutture e giustizia”. Lo dice Matteo Salvini, leader della Lega, in una conferenza stampa al Senato. “Penso che una maggioranza che metta al centro questi temi con il centrodestra a farne da guida sia una soluzione migliore, sempre che non ci siano le elezioni”, ha concluso.

You must be logged in to post a comment Login

I nostri Video

News Recenti

Condividi con un amico