Sant’Arpino

“Io, tra il Napoli e Maradona”, Carlo Alvino ospite del Natale a Sant’Arpino

Proseguono gli appuntamenti per il “Natale a Sant’Arpino 2020”, ideati dalla Pro Loco della cittadina atellana, di cui è presidente Aldo Pezzella. Dopo i tanti e variegati appuntamenti delle scorse settimane, ora è la volta di un appuntamento “faziosamente sportivo”. Martedì 29 dicembre, a partire dalle 19, si svolgerà – sempre in diretta streaming sul profilo Facebook della Pro Loco Sant’Arpino – l’incontro “Carlo Alvino, si racconta. Io, tra il Napoli e Maradona”. Il giornalista tifoso del Napoli più famoso d’Italia, noto anche per le sue uscite non sempre “politicamente corrette”, si sottoporrà a una serie di domande che da un lato aiuteranno a conoscere meglio il “personaggio” Alvino e dell’altro sveleranno retroscena e curiosità sul Calcio Napoli e su un suo ineguagliabile campione qual è stato Diego Armando Maradona. – continua sotto – 

“Sono un uomo fortunato! Anzi fortunatissimo!”, rivela Alvino che aggiunge: “Ho vissuto professionalmente ed umanamente Diego Maradona quasi tutti i giorni, per sette lunghi anni. L’ho seguito ed inseguito ovunque, a Napoli, in Italia, in mezza Europa e finanche a Buenos Aires dove sono stato sulle sue tracce per oltre un mese. Ho conosciuto il Diego “pubblico” e talvolta, da privilegiato, anche quello “privato”. Ed è proprio del Diego privato che serbo i ricordi più belli, aneddoti che non ho mai rivelato, che sono nascosti solo nel mio cuore. E gelosamente là resteranno fino a quando il mio egoismo avrà il sopravvento. Ho centinaia di foto con D10S, filmati inediti, maglie, piccoli oggetti che gli “estorcevo” quando ero a casa sua. Ma una delle foto che custodisco e che meglio lo rappresenta è questa. Lui in pantaloncini e ciabatte, completamente rilassato, a parlare con un amico della passione che entrambi hanno: la maglia azzurra del Napoli. Dieguito ti ho amato e ti amo come si ama chi ha lo stesso sangue”. – continua sotto – 

Alvino, è una voce, una passione. Napoletano verace, nasce a Fuorigrotta (e non poteva essere altrimenti) il 18 giugno 1960. Dal 1984 è a Telelibera 63, dove inizia la sua avventura professionale nel mondo del giornalismo. Memorabili i suoi racconti sui sette anni di Diego Maradona in maglia azzurra. Nel 2001 approda a Canale 9, dando vita con successo a “Tutti in campo”, trasmissione in diretta da tutti gli stadi d’Italia. E’ stato per alcuni anni responsabile sport a TV Luna. La sua passione per il Napoli lo ha portato nel 2010 a Sky Sport dove come cronista fazioso, con una partecipazione incredibile, ha raccontato tutte le gesta della squadra azzurra. Oggi collabora con diverse testate giornalistiche e conduce quotidianamente su Radio Kiss Kiss Napoli una seguitissima trasmissione “Porompomperoperò!” (termine che rievoca il coro del Napoli degli Scudetti, della Coppa Uefa, l’urlo delle Curve del San Paolo quando gli azzurri trionfavano in Italia ed in Europa!). – continua sotto – 

Il simpatico appuntamento come detto fa parte della speciale edizione della rassegna natalizia santarpinese che si è aperta con la proiezione del film – documentario “Il Tempo dimenticato – Un viaggio da Atella a Macrì”. C’è stata poi la presentazione del libro “Una lunghissima giornata di merda”, dello scrittore Lello Marangio, accompagnato per l’occasione dal comico Enzo Fischetti, di “Made in Sud”. Particolarmente emozionante il concerto natalizio della “All Music Academy”, curato dai talentuosi fratelli musicisti Andrea, Diego e Raffaele Carboni, con l’incantevole voce di Nicole Decembrino.  Il concerto è stato preceduto dagli interventi istituzionali del sindaco Giuseppe Dell’Aversana, del parroco don Michele Manfuso, della dirigente dell’istituto comprensivo ” Rocco – Cinquegrana”, Maria Debora Belardo. – continua sotto – 

Molto seguito anche l’evento “Natale da chef”. La tradizione a tavola raccontata dal bravissimo chef atellano Antimo Migliaccio con alcune video ricette con cui sono state illustrate le preparazioni di alcune pietanze tipiche, parzialmente rivisitate, del pranzo natalizio. Tra le ricette presentate: il “Bauletto di verza con baccalà e papaccelle”, “Vermicelli con frutti di mare, crostacei e tarallo macinato”, il “Baccalà con ristretto di mela annurca”, i “roccocò”. Inoltre il maître Franco Dell’Aversana ha condotto una breve mise en place, una piccola guida, su come apparecchiare la tavola per i pranzi e cene natalizi. Tra i prossimi appuntamenti ricordiamo uno speciale incontro sull’arte, con la presentazione del nuovo direttore artistico della Pinacoteca di Arte Contemporanea “Massimo Stanzione”, Giovanni Coronas. Sulla pagina Facebook della Pro Loco di Sant’Arpino è possibile seguire gli eventi ed informarsi dettagliatamente sugli appuntamenti inseriti nella rassegna natalizia.

You must be logged in to post a comment Login

I nostri Video

News Recenti

Condividi con un amico