Gricignano

Gricignano, stop raccolta rifiuti l’8 gennaio: la “Econova” accusa sindacato e lavoratori

Gricignano (Caserta) – “Apprendiamo con enorme stupore il fatto che il sindacato Flaica Cub, tramite la segreteria regionale, abbia proclamato improvvisamente uno sciopero degli operatori ecologici a Gricignano per il prossimo 8 gennaio, rischiando di arrecare notevole disagio a tutti i cittadini in un periodo che segue immediatamente le festività natalizie e in cui è prevista la riapertura delle scuole”. Così Nicola Porcaro, amministratore unico della società “Econova”, concessionaria del servizio di igiene urbana a Gricignano, condanna l’azione annunciata dall’organizzazione sindacale. – continua sotto – 

In una nota inviata alla redazione di Pupia, l’amministratore Porcaro, pur ritenendo che “lo sciopero è un sacrosanto diritto dei dipendenti”, sottolinea come questo lo si deve “esercitare nei modi e nei tempi previsti dalla legge e tenendo conto del contesto storico”, nel caso specifico a fronte dell’emergenza sanitaria. “L’organizzazione sindacale che ha proclamato lo sciopero – sostiene il rappresentante della Econova – ha violato l’accordo di regolamentazione delle modalità di esercizio del diritto di sciopero e procedura di raffreddamento e conciliazione (dichiarato idoneo dal Garante degli Scioperi) ed il successivo allegato per motivi che, a nostro avviso, sono del tutto infondati e pretestuosi e che potrebbero danneggiare oltremodo i cittadini di Gricignano. Infatti, ha proclamato lo sciopero per il tramite della segreteria regionale e non tramite le rappresentanze aziendali; non ha ultimato la fase amministrativa (di cui all’articolo 2, lettera b) o di cui a all’articolo 2, comma 2, della Legge 146 del 1990); ha proclamato lo sciopero poco dopo la chiusura delle festività natalizie ed in prossimità della riapertura delle scuole”. – continua sotto – 

Ma la Econova ne ha anche per gli operatori ecologici: “L’aspetto più rilevante – continua Porcaro – è, però, il comportamento del tutto irresponsabile da parte dei dipendenti che già in passato hanno violato la normativa sullo sciopero causando notevoli disagi al Comune di Gricignano di Aversa (che ha denunciato l’accaduto agli enti competenti) e soprattutto ai cittadini che non hanno nessuna colpa e sono già ‘provati” dagli enormi sacrifici dovuti alla pandemia di Covid-19. A nostro avviso, i dipendenti, soprattutto in questo periodo emergenziale, dovrebbe collaborare maggiormente ed evitare di utilizzare motivi pretestuosi per ‘punire’ l’azienda che prova, nei limiti del possibile, ad accontentarli ma soprattutto a garantire, con enorme sacrificio, un servizio dignitoso ai cittadini di Gricignano”. Pertanto, l’azienda invita i dipendenti “a voler collaborare per migliorare il servizio”, mentre al sindacato Flaica Cub chiede di “rispettare la normativa per evitare disservizi che i cittadini non meritano”.

You must be logged in to post a comment Login

I nostri Video

News Recenti

Condividi con un amico