Gricignano

Gricignano, Della Gatta (Garante Disabili): “No al Biodigestore, nostra terra già martoriata da malattie tumorali”

Gricignano (Caserta) – Oggi ricorre la Giornata internazionale delle persone con disabilità che si celebra ogni anno, il 3 dicembre, dal 1981, per ricordare l’importanza di uno sviluppo inclusivo e sostenibile, per ridurre al minimo le disparità di genere, per sensibilizzare all’inclusione sociale, economica, politica di ogni cittadino. – continua sotto – 

La crisi globale causata dal Covid-19 sta aggravando le disuguaglianze preesistenti, esponendo all’esclusione le persone, ma sottolineando l’importanza di lavorare ancora di più sull’inclusione delle persone con disabilità. A tal proposito, il Garante dei disabili del Comune di Gricignano, Errico Della Gatta, sostiene che: “Questa giornata ricorda a tutti che la Convenzione Onu sui diritti delle persone con disabilità, ratificata dall’Italia con la legge numero 18 del 3 marzo 2009, deve ancora dispiegare tutti i suoi effetti perché vi sia pieno godimento dei diritti umani e delle libertà fondamentali delle persone con disabilità. Questo, quindi, il significato che vogliamo dare a questa ricorrenza, rendendola occasione per fare il punto sui passi avanti e sulle conquiste raggiunte, e soprattutto per dare impulso alle ulteriori azioni. Ognuno di noi può fare la differenza facendo in modo che, nessuno venga mai lasciato fuori né indietro. In questo momento così particolare e delicato mi rivolgo ai familiari delle persone con disabilità che costantemente lottano per l’ottenimento di semplici diritti essenziali, a loro va il mio personale sostegno umano, sociale”. – continua sotto – 

Della Gatta coglie l’occasione per citare la lotta intrapresa contro il biodigestore che una società, la “Ambyenta Campania”, intende realizzare nella zona industriale di Gricignano: “La nostra comunità cittadina – dice il Garante – sta vivendo l’incubo dell’insediamento sul territorio di un nuovo ed impattante impianto di trattamento rifiuti che sta creando non poche preoccupazioni all’intera comunità gricignanese. Personalmente dico ‘No al Biodigestore’ e, accertato che negli ultimi anni le malattie genetiche e tumorali che sono causa di disabilità sono aumentate in modo esponenziale anche a causa dell’inquinamento ambientale dovuto agli stessi impianti, è da ritenere che la smisurata presenza sul territorio di impianti di tal genere crea delle condizioni di vivibilità pessime, pregiudicando nella fattispecie la qualità della vita delle persone con disabilità”. – continua sotto – 

Per questo Della Gatta rivolge un accorato appello alle autorità competenti affinché “possano, per le proprie competenze, contrastare la realizzazione di questo impianto sul nostro territorio”. “Sento il dovere di ribadire a tutti coloro che ne hanno bisogno – conclude – che personalmente sarò al fianco di tutte le persone che necessitano di sostegno. Affinché ogni azione possa essere finalizzata al miglioramento della qualità di vita delle persone disabili e delle loro famiglie”.

You must be logged in to post a comment Login

I nostri Video

News Recenti

Condividi con un amico