Cronaca

Francia, tre gendarmi uccisi da un folle: trovato morto sotto macerie

di Redazione

Tre gendarmi sono morti e un quarto è ferito nel corso di un intervento nel villaggio francese di Saint-Just. I militari erano stati chiamati per prestare soccorso a una donna che, per sfuggire alle violenze del coniuge, aveva trovato rifugio su un tetto. All’arrivo delle forze dell’ordine, il marito, di 48 anni, ha aperto il fuoco contro di loro. Il folle è stato poi trovato morto. – continua sotto – 

Gli agenti si sono avvicinati alla casa poco dopo la mezzanotte e sono stati presi di mira da colpi di arma da fuoco. L’uomo armato ha inizialmente sparato e ucciso un ufficiale e ne ha ferito un altro, prima di appiccare fuoco alla casa. Secondo l’ufficio del procuratore di Clermont-Ferrand, altri due agenti sono stati quindi colpiti e uccisi. “Si stanno prendendo le maggiori precauzioni riguardo alla pericolosità dell’individuo”, ha detto una fonte vicina alle indagini. Pare che l’uomo armato sia noto alle autorità per accuse relative a questioni di custodia dei bambini. Sul posto si sono recati anche vigili del fuoco che tentano di controllare l’incendio. – continua sotto – 

Dopo aver appiccato il fuoco alla sua casa, il folle ha sparato nuovamente ai gendarmi presenti nei pressi dell’abitazione. “Almeno 7 membri del Gign sono sul posto. Si prendono le maggiori precauzioni riguardo alla pericolosità dell’individuo “, ha detto all’Afp una fonte vicina alle indagini. Si dice che l’autore degli spari mortali sia noto per atti  di violenza relativi a questioni di custodia dei figli. Secondo il sindaco di Saint Just, François Chautard, la casa è stata “completamente distrutta dall’incendio”, nonostante la presenza sul posto dei vigili del fuoco per cercare di controllare le fiamme. Successivamente, cercando tra le macerie della casa distrutta, è stato trovato il cadavere del 48enne.

Scrivici su Whatsapp
Benvenuto in Pupia. Come possiamo aiutarti?
RedazioneWhatsappWhatsApp
Condividi con un amico