Sessa Aurunca - Cellole

Sessa Aurunca, preso il fratello del boss dei “Muzzoni”: era latitante da 15 anni

Era latitante da oltre 15 anni Antonio Esposito, fratello di Mario Esposito (nella foto), capo incontrastato del clan camorristico dei “Muzzoni” operante nel Casertano, in particolare nei comuni di Sessa Aurunca, Roccamonfina, Cellole e zone limitrofe al confine col Basso Lazio.

L’uomo è stato rintracciato questa mattina a Sessa Aurunca dai poliziotti del locale commissariato che lo hanno sottoposto alla misura di prevenzione della sorveglianza speciale con obbligo di soggiorno nel comune di residenza per la durata di quattro anni, così come da provvedimento disposto nel 2008 dal Tribunale di Santa Maria Capua Vetere e mai eseguito a causa dell’irreperibilità di Antonio Esposito che, secondo gli investigatori, ricopriva un ruolo direttivo in ordine alle questioni legali, finanziarie e gestionali circa i proventi delle illecite attività dell’organizzazione criminale.

You must be logged in to post a comment Login

I nostri Video

News Recenti

Condividi con un amico