Cronaca

Rapina in abitazione nel Casertano, sgominata banda rom attiva in tutto il Sud Italia

di Redazione

13 arresti eseguiti la scorsa notte dagli agenti della Squadra mobile di Caserta che hanno smantellato una banda di origine rom specializzata in furti in abitazione in tutto il Sud Italia. Dieci indagati sono finiti in carcere, altri tre ai domiciliari. Il primo episodio, da cui sono state avviate le attività investigative, coordinate dalla Procura di Santa Maria Capua Vetere, è una rapina impropria commessa nel giugno del 2017 nell’abitazione di un’imprenditrice a Casagiove, alle porte di Caserta.

Durante una notte quattro persone, forzando la porta di ingresso dello stabile e, successivamente, quella che consentiva l’accesso all’appartamento, avevano messo a soqquadro la casa asportando una cassaforte dal muro; un quinto malvivente era rimasto a bordo dell’autovettura con funzioni di “palo”. I forti rumori avevano svegliato la proprietaria di casa che stava dormendo in camera da letto prima di essere immobilizzata dai malviventi che si sono poi dati alla fuga.

Attraverso appostamenti, pedinamenti e intercettazioni, venivano individuate la banda e la sua base logistica, a Castel Volturno, sul litorale casertano. Emergeva come il gruppo criminale utilizzasse numerose autovetture intestate a “prestanomi” e con motori appositamente “potenziati” per allontanarsi rapidamente dai luoghi ove venivano commessi i furti e sfuggire a eventuali interventi delle forze dell’ordine. Secondo gli inquirenti, la banda sarebbe responsabile di una trentina di “colpi” in appartamento, sul territorio campano e di regioni limitrofe tra il giugno e il dicembre del 2017. IN ALTO IL VIDEO

Scrivici su Whatsapp
Benvenuto in Pupia. Come possiamo aiutarti?
RedazioneWhatsappWhatsApp
Condividi con un amico