Aversa

Scuole, in gran parte dell’Agro Aversano si comincia il 28 settembre

Scuole aperte da lunedì 28 nella stragrande maggioranza dell’Agro Aversano. A fare eccezione, tra gli altri, Casal di Principe, Carinaro e Gricignano. Ma, andiamo per ordine cercando di dare un quadro di quei comuni che hanno scelto l’apertura il 28: Aversa, Teverola dove sono in corso una serie di lavori presso il Comprensivo Ungaretti, Succivo, San Marcellino, Parete (qui ieri sono arrivati i primi banchi monoposto), Casaluce, Sant’Arpino, Cesa e Lusciano. Per quanto riguarda Casal di Principe, apertura questa mattina ad eccezione, come disposto dal vice sindaco Antonio Schiavone, per quei locali che hanno ospitato operazioni elettorali, che apriranno i battenti il 28: Comprensivo Spirito Santo, plesso Parroco Gagliardi nella strada omonima e Comprensivo Statale con i plessi Don Diana in via De Amicis e Plesso Dante in via Omero. A Carinaro si inizia oggi, ma seguendo un calendario di accoglienza predisposta dalla dirigenza scolastica.

«Quando si parla di scuola, considerando la delicatezza dell’argomento, – ha dichiarato il sindaco di Aversa Alfonso Golia – vorrei che tutti ne fossero informati per trasparenza, ma soprattutto perché al primo posto del nostro agire deve necessariamente esserci collaborazione e senso di responsabilità. Mi sento continuamente con i dirigenti scolastici, non ultimo proprio lunedì abbiamo avuto un incontro». «Abbiamo appaltato nell’ultimo mese – continua Golia – 480mila euro di interventi interamente dedicati ai plessi di nostra competenza per interventi di edilizia leggera, adeguamento a normative Covid, manutenzione ordinaria e straordinaria. Inoltre abbiamo ricevuto uno specifico finanziamento per il fitto di una struttura che permetterà di evitare turnazioni e rotazioni e quindi disagi a circa 200 famiglie. Il tempo di arredarla e ultimare piccoli interventi e sarà operativa».

«A proposito di turnazioni e rotazioni, – prosegue il sindaco di Aversa – apro una piccola parentesi in cui mi rivolgo ai genitori: la nostra Amministrazione, i presidi, i dirigenti scolastici. Nessuno di noi vuole arrecare disagi e ogni plesso farà di tutto per ridurli. Chiedo a tutti i genitori comprensione, pazienza e collaborazione. Stiamo vivendo un momento storico imprevedibile e tutti noi ci muoviamo in un terreno assolutamente nuovo e inesplorato». «I famosi banchi – conclude Golia – non sono arrivati. La consegna è prevista ad ottobre, ci auguriamo all’inizio e non alla fine che poi diventa novembre. Inoltre, ho ricevuto una richiesta dal presidente della Provincia, Magliocca, di rivedere la riapertura dell’anno scolastico, posticipandolo di qualche giorno, per permettere la conclusione degli interventi nei plessi di loro competenza e permettere così l’operatività di tutte le scuole di ogni ordine e grado presenti sul territorio comunale. Gli ingressi saranno scaglionati a seconda dell’organizzazione interna ad ogni plesso. Grossomodo la forbice oraria sarà tra le 8 e le 9. Anche il nido partirà regolarmente da metà ottobre ed il servizio mensa potrà partire regolarmente».

You must be logged in to post a comment Login

I nostri Video

News Recenti

Condividi con un amico