Aversa

Aversa, tassa rifiuti: introdotti gli “Eco Punti” per cittadini virtuosi

Aversa (Caserta) – Durante il Consiglio Comunale di ieri sono stati approvati importanti provvedimenti come quello con proposta deliberativa dell’assessore alle Finanze, Francesca Sagliocco, che prevede il 25% di riduzione Tari per le attività artigianali e commerciali che sono state penalizzate durante il lockdown. È stato, inoltre, approvato il nuovo regolamento Tari nel quale, in sinergia con la Commissione Ambiente e con l’assessore Sagliocco, sono stati inseriti due articoli con i quali sono stati previsti gli “Eco Punti” per l’attribuzione agli utenti virtuosi di bonus premi per la raccolta differenziata nell’ambito di una raccolta virtuosa. “Questa è una delle varie iniziative che intendiamo intraprendere per far risalire la percentuale di raccolta differenziata e soprattutto per responsabilizzare sempre più i cittadini che intendono vedere la propria città pulita e al contempo vedere premiata la loro azione di riciclo dei rifiuti attraverso l’accesso alle premialità stabilite”, commenta l’assessore all’Ambiente, Elena Caterino (nella foto), che ringrazia la collega Sagliocco per il lavoro svolto.

“Il regolamento disciplina gli incentivi da attribuire all’utente virtuoso residente o comunque domiciliato nel Comune di Aversa, la cui abitazione sia debitamente iscritta a ruolo Tari, che conferisce i propri rifiuti in modo differenziato – spiega l’assessore Caterino – disciplina la modalità di calcolo di eco-punti che costituiranno il bonus per gli utenti virtuosi sotto forma di riduzione sulla Tari. Il conferimento virtuoso dà diritto all’attribuzione di punti, definiti eco-punti, per gli utenti per cui nucleo familiare risulti regolarmente censito presso l’ufficio Tributi del Comune stesso e che risulti in regola con i pagamenti dei tributi locali in materia di Tari, utile al fine del conseguimento delle premialità. Il conferimento dei rifiuti differenziati con la modalità del porta a porta dovrà essere effettuato con gli appositi sacchetti muniti di codice a barra o all’interno del centro di raccolta, delle isole ecologiche interrate o di eventuali punti di raccolta dovrà essere effettuato utilizzando esclusivamente la tessera sanitaria per la registrazione dei dati dell’utente e del rifiuto. Il conferimento in tale modalità è concesso in forma gratuita, senza che nulla sia dovuto per nessun motivo. Il bonus massimo attribuibile a ciascuna utenza non potrà superare il 10% dell’importo pagato dalla tassa rifiuti”.

You must be logged in to post a comment Login

I nostri Video

News Recenti

Condividi con un amico